Uncategorized di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 1 Marzo 2017 16:20

Bando Anziani, la Lega contro il Comune: “Sugli esuberi solo bugie dalla ditta Centoz & Sorbara”

Aosta - Il Carroccio attacca sulle dichiarazioni di Sindaco all'indomani dell'annuncio del "salvataggio" di tutti i posti di lavoro del famoso appalto, e annuncia una mozione al prossimo Consiglio che "inchioderà Centoz e Sorbara alle loro responsabilità".

I consiglieri della Lega Nord Nicoletta Spelgatti e Andrea Manfrin

Scoperta a polvere sotto il tappeto, anche la Lega Nord Valle d'Aosta attacca il Sindaco di Aosta Fulvio Centoz e l'assessore comunale alle Politiche Sociali Marco Sorbara.

Il Carroccio, sulle ultime trattative riguardo i posti di lavoro legati al Bando sui Servizi agli anziani del Comune di Aosta, si scaglia con decisione contro quelle che definiscono 'le bugie della premiata ditta Centoz & Sorbara', ed in una nota scrivono che: “Non paghi infatti di aver fatto più di una forzatura per assegnare a tutti i costi il servizio entro il primo marzo, con trattative durate fino a notte inoltrata, chiamate alle una del mattino agli operatori e sconcerto di lavoratori ed utenti del servizio, la premiata accoppiata dell’esubero è andata ancora più in là, dichiarando che non vi saranno licenziamenti in una nota ufficiale trasmessa questa mattina alle 10,46”.

Annuncio che ha sdegnato i consiglierei comunali leghisti Spelgatti e Manfrin: “Ci stupisce – prosegue la nota – come possa essere stata fatta una dichiarazione palesemente falsa sia sul presunto accordo sia sui mancati licenziamenti che verranno effettuati a causa del taglio previsti dal bando dando l’ennesima illusione a quei lavoratori che già da stamattina si trovano di fatto disoccupati”.

Poi, il Carroccio annuncia battaglia al prossimo Consiglio comunale di fine marzo: “È evidente che si vogliono solo calmare le acque in attesa che passi la tempesta, ma la Lega Nord dichiara fin da ora la presentazione di una mozione che inchioderà Centoz e Sorbara alle loro responsabilità, sia relativamente alle dichiarazioni, evidentemente false, sia riguardo ai licenziamenti, da noi stimati in circa 40, e che ci faremo latori di una proposta atta a tutelare proprio quei lavoratori e quegli utenti, evidentemente vessati da questa amministrazione”.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo