Violenza contro le donne, mobilitazione della Cgil sabato 30 settembre ad Aosta

La Cgil Valle d’Aosta sabato 30 settembre dalle ore 18 alle ore 20, sarà presente con un Gazebo in Via Aubert - nei pressi della Biblioteca regionale –  e invita la cittadinanza a partecipare, a testimoniare e a manifestare contro le violenze.
Violenza sulle donne

La Cgil invita tutte le donne a scendere nelle piazze italiane sabato 30 settembre contro la violenza sulle donne, la depenalizzazione dello stalking, il modo con  cui stupri e omicidi diventano un processo alle vittime. Lo slogan che accompagna la mobilitazione è "Riprendiamoci la libertà".

"Sono già molte le adesioni del mondo della cultura, dell'associazionismo, del giornalismo, dello sport a sostegno dell'appello Cgil col quale si propone una mobilitazione nazionale – sottolinea in una nota il sindacato –  per chiedere agli uomini, alla politica, ai media, alla magistratura, alle forze dell’ordine e al mondo della scuola un cambio di rotta nei comportamenti, nel linguaggio, nella cultura e nell’assunzione di responsabilità di questo dramma. Perché “a violenza maschile sulle donne non è un problema delle donne, che non vogliono far vincere la paura e rinchiudersi dentro casa”. 

La Cgil Valle d’Aosta sabato 30 settembre dalle ore 18 alle ore 20, sarà presente con un Gazebo in Via Aubert – nei pressi della Biblioteca regionale –  e invita la cittadinanza a partecipare, a testimoniare e a manifestare contro le violenze.

 

 

 

E’ possibile aderire all’appello attraverso il sitohttp://www.progressi.org/avetetoltoilsensoalleparole

 

 

Testo dell'appello: http://www.cgil.it/avete-tolto-senso-alle-parole/

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.