Cronaca

Riordini fondiari, incostituzionale la norma regionale

Aosta - La norma impugnata prevedeva che, ai fini della redazione del piano di riordino fondiario, qualora nell'area interessata risultino beni intestati a soggetti irreperibili, sconosciuti o deceduti senza eredi, il Consorzio convoca l'assemblea dei consorziati affinché i soggetti interessati possano dichiarare, alla presenza di un notaio, le ragioni per vantare l'eventuale titolarità dei beni.
di Silvia Savoye