Aeroporto, la risoluzione della convenzione con Avda va avanti. Dal Tar “no” alla sospensiva

I giudici spiegano come ad oggi "sussiste ancora un rapporto stabile di corresponsione del “canone mensile concessorio” e l'atto impugnato non determina "immediati effetti lesivi" visto che ad oggi non è ancora stato nominato un Commissario.
L'aeroporto Corrado Gex di Saint-Christophe
Cronaca

Il Tar della Valle d’Aosta si esprimerà il prossimo 11 ottobre sulla richiesta di Avda di annullare la delibera di Giunta regionale del 15 aprile scorso con cui si avvia la risoluzione della convenzione con la società per la gestione dell’Aeroporto Corrado Gex di Saint-Christophe. Ieri i giudci amministrativi hanno respinto la richiesta di sospensiva. 

"Allo stato attuale, sussiste ancora un rapporto stabile di corresponsione del “canone mensile concessorio” (per la concessione di servizi) da parte della Regione in favore della ricorrente (circa 120.000 euro/mese), dato incontestato fra le parti, in esecuzione della Convenzione-concessione di gestione trentennale" ricordano nella sentenza i giudici spiegando come l’atto impugnato non determina "immediati effetti lesivi" visto che ad oggi non è ancora stato nominato un Commissario. 

La sospensiva viene, quindi, respinta mentre la trattazione nel merito viene fissata ad ottobre "implicando oltretutto l’approfondimento di molteplici profili di ordine contabile nella gestione dei fondi pubblici da parte della società partecipata (con, anche, omessa individuazione di “causali” in molteplici pagamenti)". I giudici si prendono, quindi, del tempo sottolineando come la vicenda sia "complessa, con forti implicazioni anche penali (in riferimento alla contestata “mala gestio” e distrazione di somme), con sequestri di somme" e che pertanto "deve trovare una ponderata e dettagliata analisi, imprescindibile (ed incompatibile con l’approccio tipicamente cautelare) al fine di verificare l’uso corretto o meno delle risorse stanziate ed erogate dalla Regione in favore della società partecipata titolare della concessione trentennale dal 2004".

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca