Ancora nessuna traccia del giovane moldavo sospettato di aver accoltellato un connazionale

Gli agenti della squadra mobile della Questura di Aosta lo stanno cercando ormai da 24 ore, in particolare nelle case di altri moldavi che vivono in Valle d'Aosta; non è escluso, comunque, che possa aver lasciato la regione con i mezzi pubblici.
Il giovane moldavo ricercato
Cronaca

Ancora nessuna traccia di Anatolie, il moldavo trentenne che ieri, domenica 6 settembre, ha accoltellato un connazionale in un parcheggio di fronte all'ex maternità, in via Saint-Martin de Corléans ad Aosta. Gli agenti della squadra mobile della Questura di Aosta, che stanno svolgendo le indagini, lo stanno cercando ormai da 24 ore, in particolare nelle case di altri moldavi che vivono in Valle d'Aosta; non è escluso, comunque, che possa aver lasciato la regione alpina con mezzi pubblici.

Migliorano, intanto, le condizioni di Mihail Naicu, di 45 anni, ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale regionale Umberto Parini per le ferite riportate. Alla base dell'aggressione, una discussione probabilmente per motivi di gelosia.

Sequestrati, nell'appartamento della fidanzata del giovane moldavo, alcuni coltelli a serramico compatibili con quelli usati nell'aggressione.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte