Arresto della Direttrice delle Poste di Doues, Poste Italiane si impegna a garantire i risarcimenti

A scriverlo è l'azienda in una nota: "L’Azienda adotterà tutte le misure disciplinari previste dalla normativa e conferma l’impegno a garantire il risarcimento delle eventuali somme sottratte”. Per Vincenza Lei, domani, l’udienza di convalida dell'arresto
Poste italiane
Cronaca

Poste Italiane prende posizione riguardo l’arresto, avvenuto nel pomeriggio di lunedì 4 dicembre, della Direttrice dell’Ufficio postale Vincenza Lei, finita in manette con l’accusa di peculato.

In una nota la società spiega: “In riferimento alle indagini dei Carabinieri di Aosta che hanno portato all’arresto per peculato della Direttrice dell’Ufficio Postale di Saint- Oyen/Doues , Poste Italiane ha collaborato fin da subito con le Forze dell’Ordine e ha fornito la massima disponibilità per l’accertamento del reato. L’Azienda adotterà tutte le misure disciplinari previste dalla normativa e conferma l’impegno a garantire il risarcimento delle eventuali somme sottratte agli aventi diritto”.

Lei attualmente si trova agli arresti domiciliari, e per domani è prevista l’udienza di convalida dell’arresto.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte