Condannato ed espulso, tenta di rientrare in Italia: arrestato al Monte Bianco

L’uomo, dichiaratosi cittadino serbo, viaggiava su un bus di linea, in ingresso sul territorio nazionale. E’ stato controllato e fermato nel pomeriggio di sabato scorso, 11 agosto. Per lui, si sono aperte le porte del carcere di Brissogne.
Polizia di frontiera al Traforo del Monte Bianco
Cronaca

Forse pensava che i suoi numerosi “alias” lo mettessero al riparo dal passato, ma quando gli agenti della Polizia di frontiera lo hanno controllato, nel pomeriggio di sabato scorso, 11 agosto, è emerso che era già stato condannato ed espulso dall’Italia, come misura alternativa al carcere.

Così, l’uomo, dichiaratosi cittadino serbo, a bordo di un bus di linea che stava entrando in Italia attraverso il traforo del Monte Bianco, è stato arrestato, per il tentativo di rientrare illegalmente nel Paese prima del termine previsto di dieci anni.

Per il fermato si sono aperte le porte del carcere di Brissogne: deve scontare dodici mesi di pena residua.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte