Cronaca di Christian Diémoz |

Ultima modifica: 8 Novembre 2019 12:33

Danni di ignoti al sistema di monitoraggio della frana di La Saxe

Aosta - E' stato tagliato il cavo di una parabola della rete dati, installata alla “Villa Cameron”, sede della fondazione “Montagna Sicura”. Accertamenti dei Carabinieri in corso.

Fondazione Montagna SicuraVilla Cameron, la sede della Fondazione

Ignoti hanno tagliato il cavo di una parabola della rete dati del sistema di monitoraggio della frana del Monte La Saxe. A segnalare il gesto ai Carabinieri della stazione di Courmayeur è stata, all’inizio di novembre, la fondazione “Montagna Sicura”.

L’antenna presa di mira è infatti installata nel complesso della “Villa Cameron”, in località La Palud a Courmayeur, sede dell’organismo che funge, tra i suoi vari compiti, da centro operativo e di ricerca applicata su fenomeni climatici e meteorologici, nonché ambientali, legati al contesto alpino.

I militari, tra i primi accertamenti, hanno svolto un sopralluogo. Non sembrano esistere dubbi sulla natura dolosa dell’accaduto, per quanto il danno economico non sia rilevante. La frana, per cui nel 2014 venne dichiarato lo “stato d’emergenza” e fu costruito un vallo protettivo di alcuni villaggi, è oggetto di monitoraggi dal 2009.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>