Video 

Caldo, secco e vento: diversi incendi boschivi in Valle

Le fiamme sono divampate, nel pomeriggio, in due angoli della collina di Aosta. Utilizzato, in un caso, anche l’elicottero. Roghi pure a Saint-Vincent e a Variney di Gignod.
Cronaca

Due episodi di incendio boschivo hanno caratterizzato l’inizio del pomeriggio di oggi, giovedì 25 ottobre, sulla collina di Aosta. Il primo si è verificato attorno alle 14, nei prati tra regione Crou e via delle Betulle. Sul posto sono giunti i Vigili del fuoco, che l’hanno domato rapidamente. Il rogo era di modeste dimensioni, ma la vegetazione circostante e la temperatura decisamente al di sopra dalla media stagionale, unita al vento del pomeriggio, gli avrebbero consentito di propagarsi rapidamente.

Poco dopo, alle 14.30, una coltre di fumo denso e scuro, generata da più focolai, anch’essi visibili alla distanza, è stata notata da varie zone della “piana” della città. In questo caso, il rogo è divampato negli appezzamenti agricoli tra via delle Betulle e rue du Coutumier, lembo di collina che affaccia sul quartiere Cogne.

“E’ arrivato su in un niente”, raccontava un testimone, mentre il fumo spinto dal vento rendeva difficile respirare e faceva bruciare . Poco distante, due persone – lungo la strada privata di accesso ad una delle diverse abitazioni vicine – tentavano di spegnere, con una gomma per l’irrigazione, una staccionata in legno attaccata dalle fiamme. A fuoco anche una baracca, probabilmente un ricovero per attrezzi.

I soccorsi, allertati dai numerosi presenti, sono giunti in forze. Oltre a due autobotti dei Vigili del fuoco, è arrivato il mezzo del Nucleo antincendio boschivo del Corpo forestale della Valle d’Aosta. Accorsi anche, in particolare per la viabilità, la Polizia locale e i Carabinieri del Nucleo Antincendio Radiomobile.

Le squadre hanno attaccato le fiamme, limitandone l’avanzata, evitando così danni alle case o ai residenti, molti dei quali usciti nei loro giardini spaventati. Per scongiurare il rischio che l’incendio si propagasse oltre è stato attivato anche l’impianto di irrigazione nei prati della collina, in modo da bagnare la vegetazione circostante, particolarmente secca. In corso anche diversi lanci di acqua con un elicottero.

Agli accertamenti sulle cause del rogo procederà il Corpo forestale. Non è escluso, dai primi riscontri, che alla base vi sia un abbruciamento di sterpaglie sfuggito – proprio per il vento e la temperatura – al controllo di chi l’ha innescato. Dinamica verosimile, viste le diverse analogie, anche per l’episodio verificatosi, poco distante, appena prima. Altri due incendi si sono registrati, nel pomeriggio, in località Ponte delle capre a Saint-Vincent (estinto e in fase di bonifica) e a Variney di Gignod (ormai spento).

Il video dell’incendio realizzato da Christian Diémoz sul posto


L’incendio visto da Trois Villes – Video di Stefano Marcoz

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca