Cronaca

Ultima modifica: 1 Febbraio 2019 10:46

Incidente del Rutor, convalidato il fermo del pilota francese

Aosta - Philippe Michel, 64 anni, si è avvalso oggi della facoltà di non rispondere al Gip Colazingari, che ne ha disposto la custodia in ospedale fino al miglioramento delle condizioni. La difesa annuncia il ricorso al Riesame.

L'ospedale regionale Umberto Parini

È stato convalidato oggi, martedì 29 gennaio, dal Gip del Tribunale di Aosta, Giuseppe Colazingari, il fermo del pilota francese Philippe Michel, 64 anni, disposto sabato scorso dalla Procura di Aosta. L’uomo, che era a bordo dell’aereo da turismo scontratosi con un elicottero impegnato in rotazioni di eliski, è indagato per disastro aereo colposo aggravato ed omicidio colposo plurimo aggravato. Da quando è stato soccorso sul ghiacciaio del Rutor, a seguito della collisione che ha causato sette vittime, si trova nel reparto di rianimazione del “Parini”.

Il giudice ha altresì deciso la custodia in ospedale, fino a quando le condizioni dell’istruttore (che volava con due allievi, entrambi morti) non miglioreranno. In mattinata, l’uomo non aveva risposto alle domande del Gip, salito in viale Ginevra per sentirlo. Una scelta che il suo avvocato Jacques Fosson motiva così: “si è avvalso, ovviamente, perché non era nemmeno in grado di rispondere”. A ciò, il legale – che assiste l’istruttore con il collega Alessio Iannone – aggiunge che “domani mattina faremo ricorso al tribunale del Riesame”, sul fermo disposto dal pm Carlo Introvigne, titolare delle indagini.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>