Oggi i vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara, la loro santa patrona

La cerimonia, iniziata con la celebrazione della Messa, è stata l'occasione per fare il bilancio dell'attività e consegnare gli attestati ai vigili in pensione. Nel 2010 gli interventi del corpo regionale sono stati 1.857 contro i 2.100 dello scorso anno.
Salvatore Coriale
Cronaca

Quest’anno, gli interventi sono stati 1.857, contro i 2.100 dello scorso anno, la maggior parte, ovvero 512 hanno riguardato il soccorso di persone o animali e 317 gli incendi. Gli altri interventi hanno riguardato: 298 le aperture porte, 139 gli allagamenti, 125 la viabilità, 93 gli incidenti e 105 le fughe di gas oppure olio.

Per quanto riguarda la prevenzione degli incendi e la vigilanza i vigili del fuoco hanno eseguito 244 pareri di conformità e ricevuto 25 esposti. ‘Oggi, nella ricorrenza della festività di Santa Barbara – ha spiegato il comandante regionale dei vigili del fuoco della Valle d’Aosta, Salvatore Corialepossiamo dire che non ricorderemo quest’anno a causa di qualche tragica calamità, anche se l’Abruzzo e’ ancora vivo nei nostri ricordi: abbiamo dato tanto, ma abbiamo anche imparato molto, sia dal punto di vista professionale, che umano. Mi piace ricordare questa ricorrenza anche come il tradizionale momento d’incontro tra i vigili del fuoco in ‘ e quelli che hanno lasciato il servizio attivo. Ed è per questo che, soprattutto in questa ricorrenza, il pensiero e tutta la nostra solidarietà va alle famiglie dei vigili del fuoco caduti nello svolgimento della loro attività istituzionale‘.

Davide Bertolo, direttore della direzione servizi antincendio e di soccorso ha invece voluto sottolineare come il 2010 si stato un anno di ‘ integrazione anche con gli altri enti del soccorso: l’ingresso dei vigili del fuoco nel sistema della Centrale Unica del Soccorso della Valle d’Aosta ha sancito l’entrata a pieno regime della Cus punto di partenza per lo sviluppo di nuove procedure d’intervento condivise‘. Ma non solo. ‘La nuova legge regionale sancisce l’istituzione della scuola regionale antincendio – ha sottolineato Bertolo – mettendole due componenti del Corpo (professionisti e volontari) in grado di rispondere alle sempre crescenti esigenze di professionalizzazione che derivano dall’applicazione delle norme e dall’evoluzione tecnologica delle
attrezzature‘.

Alla cerimonia ha preso parte anche il presidente della regione, Augusto Rollandin. “Credo che il ruolo dell’amministrazione regionale sia stato decisivo per il  corpo dei vigili del fuoco valdostano ha commentato il presidente della Regione. “Quest’anno abbiamo festeggiato i dieci anni di  regionalizzazione e per noi è stato motivo di vanto. Infatti, è grazie alla regionalizzazione che il corpo ha potuto dotarsi di mezzi di grande qualita’, potendo mettere in atto cosi’ una maggiore professionalita. Ora, ci auguriamo che la progettazione della nuova caserma sia pronta quanto prima‘.

I vigili del fuoco premiati sono stati: il capo squadra Egidio Cheillon e i capo reparto Dionigi Glarey, Ivo Gerardin, Elso Gerandin, Sergio Marangelo e Vittorio Brilli.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca