Operazione ‘Ferragosto sicuro’ delle forze dell’ordine. 27 gli incidenti stradali nel week end

Mobilitazione per il monitoraggio su strade e autostrade, aumentati anche i controlli per la guida in stato di ebbrezza. Ad Aosta denunciato un uomo di Jovençan finito con l'auto contro una rotonda spartitraffico.
Cronaca

Per garantire un Ferragosto in piena sicurezza le forze dell’ordine si sono mobilitate intensificando il monitoraggio della viabilità, sia sulla statale che sull’autostrada. Aumentati anche i controlli per la guida in stato di ebbrezza.

 Durante i controlli per la guida in stato di ebbrezza, la polizia locale di Aosta ha denunciato a piede libero un cinquantacinquenne valdostano che la vigilia di Ferragosto, è finito con l’auto contro una rotonda spartitraffico. L’autista – E.Q., di Jovençan – aveva un tasso alcolico superiore al limite di quasi cinque volte (2,43 grammi/litro). Gli agenti della polizia locale gli hanno ritirato e revocato la licenza di guida.

La polizia stradale, invece, dal 30 luglio al 15 agosto, è intervenuta per 14 incidenti stradali, di cui: sette con soli danni e sette con feriti, le persone che hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso sono state otto. Sette le patenti ritirate, di queste sei per guida in stato di ebbrezza e una sotto l’effetto di sostanze

Il bilancio dei carabinieri è di 34 sanzioni al codice della strada, tre patenti ritirate (una per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e due per guida in stato di ebbrezza), e tre mezzi sottoposti a fermo amministrativo. In oltre, sono intervenuti per dodici incidenti stradali, di cui nove con feriti, ma tutti di lieve entità.

Nel fine settimana appena trascorso, in cui non si sono verificati particolari problemi (solo un po’ di coda al traforo del Monte Bianco) i carabinieri hanno istituito 176 posti di blocco. Il bilancio della loro attività è di: quattro persone denunciate, una segnalazione all’autorità prefettizia per consumo di droga per uso personale, 371 identificate e 293 mezzi controllati. In strada sono stati impiegati 205 militari, che hanno sequestrato 35 grammi di hashish, eseguito tre perquisizioni, fatto 34 sanzioni al codice della strada e sono intervenuti per 12 incidenti, di cui tre con soli danni e nove con feriti.

Durante i controlli eseguiti, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Saint-Vincent hanno denunciato a piede libero, per detenzione di stupefacenti, due uomini: P.G., di 34 anni di Perloz e S.N., di 21 anni, di Montjovet. I due sono stati trovati in possesso di oltre 30 grammi di hashish, già suddivisa in dosi e pronta per essere immessa sul mercato.

Un aostano di 27 anni, M.L., invece, fermato ad Aymavilles, è stato trovato in possesso di 2 grammi di hashish e di un telefono cellulare risultato rubato il 18 giugno scorso. Il giovane è così stato denunciato per ricettazione e deferito all’autorità prefettizia per detenzione di stupefacenti per uso personale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte