Perloz, l’impresario Morana è tornato sulla gru per protesta

L'uomo avrebbe dovuto smontare la propria gru due mesi e mezzo fa, in seguito alla risoluzione del contratto per i lavori di ampliamento della microcomunità.
La gru sulla quale è salito l'imprenditore Costantino Morana
Cronaca

Costantino Morana è tornato sulla gru. Dopo la protesta del 13 marzo scorso, l’impresario torinese, amministratore della Co.gei.im srl, questa mattina è salito sul mezzo alto circa 20 metri in un cantiere nel comune di Perloz, in bassa Valle d’Aosta. 

L’uomo avrebbe dovuto smontare la propria gru due mesi e mezzo fa, in seguito alla risoluzione del contratto per i lavori di ampliamento della microcomunità di Perloz. Lavori affidati ad un’altra ditta perché secondo la comunità montana c’era stato "un grave inadempimento dell’impresa esecutrice concretatosi nella mancata ottemperanza agli ordini impartiti dalla direzione dei lavori e nella mancata ripresa delle lavorazioni dopo la pausa invernale” e, soprattutto, “per il grave il ritardo ad oggi accumulato, non più recuperabile nei termini previsti dal crono programma dei lavori”. L’imprenditore chiede che la Comunità riconosca dal punto di vista economico tutti i lavori eseguiti. L’ente pubblico, da parte sua, ha più volte ribadito di aver già provveduto a saldare il "pagamento delle opere eseguite come da contratto". Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i Carabinieri.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte