Reclutava clandestini in Lombardia per farli lavorare ad Aosta. Denunciato pakistano

Per favoreggiamento all'immigrazione, i militari delle fiamme gialle di Pollein, hanno denunciato a piede libero M.M., 35 anni cittadino pakistano in regola con il permesso di soggiorno.
Cronaca

Reclutava in Lombardia extracomunitari e li portava a distribuire materiale pubblicitario in Valle. Per favoreggiamento all’immigrazione, i militari delle fiamme gialle di Pollein, hanno denunciato a piede libero M.M., 35 anni cittadino pakistano in regola con il permesso di soggiorno.

Le fiamme gialle, infatti, hanno intensificato i controlli per prevenire l’immigrazione clandestina e ieri, mercoledì 15 ottobre, all’Arco d’Augusto ad Aosta hanno fermato un furgone con quattro persone a bordo. A insospettire i finanzieri è stato l’atteggiamento nervoso con cui distribuivano materiale pubblicitario. A un controllo è risultato che due extracomunitari, un indiano di 27 anni H.K. e un pakistano di 28 anni, A.M., erano sprovvisti di documenti e di permesso di soggiorno. Non solo, H.K. era già stato arrestato in quanto non aveva ottemperato un provvedimento di espulsione emesso nel marzo dello scorso anno dal questore di Lecco. Per cui, l’uomo dovrà lasciare il territorio nazionale entro cinque giorno.

L’autista del furgone, M.M., invece, in regola con i documenti, secondo gli inquirenti, reclutava la mano d’opera in Lombardia per poi farla lavorare ad Aosta. Essendo cittadini non in regola, l’uomo è stato denunciato.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte