Sciano in fuoripista in zone vietate, in quattro multati

Ieri a Breuil-Cervinia. Una slavina ha coinvolto un 33enne italiano che è rimasto illeso grazie all’airbag di cui era munito mentre un altro sciatore italiano di 39 anni si è infortunato ad un ginocchio ed è stato soccorso dagli Agenti.
Pericolo valanghe
Cronaca

Sono stati sorpresi a fare fuoripista in zone vietate. Quattro sciatori sono stati sanzionati ieri mattina dalla Polizia di Stato. Gli Agenti del Servizio di Sicurezza e Soccorso in montagna del Distaccamento di Breuil-Cervinia, con l’ausilio dei locali Pisteurs Secouristes, sono intervenuti per una serie di interventi di ricerca e soccorso in aree di fuoripista del comprensorio, in quanto si erano verificati diversi distacchi di masse nevose superficiali, che non hanno comunque interessato le piste da sci.

Una slavina ha coinvolto un 33enne italiano che è rimasto illeso grazie all’airbag di cui era munito mentre un altro sciatore italiano di 39 anni si è infortunato ad un ginocchio ed è stato soccorso dagli Agenti. Altri due sciatori italiani, di 34 e 40 anni, non rispettando la segnaletica presente a monte, sono stati sorpresi in fuoripista totalmente sprovvisti di specifica attrezzatura per la pratica del freeride.

Tutti e quattro sono stati sanzionati per essere entrati in zone interdette non rispettando la segnaletica e per non aver adottato un comportamento idoneo a salvaguardare la propria ed altrui incolumità, rischiando di provocare valanghe e/o slavine. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca