Sequestrati al Traforo del Monte Bianco 6 kg circa di cocaina “purissima”

I cinque panetti sono stati trovati su un tir guidato da un autista greco di 34 anni, incensurato, arrestato ieri mattina e ora detenuto a Brissogne.
Cronaca

Quasi sei kg di cocaina per un valore sul mercato di 700mila euro circa. E’ quanto è stato sequestrato giovedì notte dall’ufficio operativo di frontiera della Questura di Aosta al Traforo del Monte Bianco.
I cinque panetti dal peso di 5,82 kg sono stati trovati su un tir guidato da un autista greco di 34 anni, incensurato, arrestato ieri mattina per traffico internazionale di stupefacenti e ora detenuto a Brissogne. “Si tratta di uno dei sequestri più consistenti mai fatti prima” spiega il Dirigente della polizia di frontiera Alessandro Zanzi.

A fare scattare i controlli sono stati i segnali di nervosismo manifestati dall’uomo. "L’abilità degli operatori  – continua Zanzi –  ha permesso di individuare la droga in un vano attrezzi con un doppio fondo ricavato nella cabina lato passeggero".

Secondo gli inquirenti la droga arrivava dal Nord Europa, "probabilmente dall’Olanda o dal Belgio", e non era diretta al mercato locale ma a quelli internazionali.
Le analisi effettuate dalla scientifica e dall’Arpa hanno mostrato come la cocaina aveva un livello di purezza di oltre il 75%.
“Ci ha sorpreso questo livello di purezza della sostanza – sottolinea Zanzi – destinata poi a successivi trattamenti per metterla sul mercato dove il quantitativo ottenibile è di molto superiore”.

L’autoarticolato di una ditta bulgara, ora sequestrato, trasportava del materiale in alluminio destinato a ditte che non risultano coinvolte al momento nelle indagini, coordinate dal Pm di Aosta Eugenia Menichetti.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca