Si stringe il cerchio sull’assalto al furgone portavalori di Pollein

Il latitante sardo Michele Bassu, arrestato a Rivoli la scorsa settimana insieme Fabrizio Casanova e Vincenzo Pasquino (entrambi torinesi) attualmente anche loro in cella, sono stati trovati in possesso di armi analoghe a quelle utilizzate per il raid.
Assalto portavalori Pollein
Cronaca

Proseguono le indagini sull’assalto al furgone portavalori avvenuto lunedì scorso alla All System di Pollein. I tre uomini arrestati a Rivoli la scorsa settimana – il latitante sardo Michele Bassu e i suoi complici Fabrizio Casanova e Vincenzo Pasquino (entrambi torinesi) – erano stati trovati in possesso dello stesso tipo di armi utilizzate nel raid, anche se si attendono conferme per i risultati dei testi balistici.
 Il tentato colpo dei malviventi era stato sventato dall’intervento di una guardia giurata e i rapinatori, dopo aver esploso decine di colpi di arma da fuoco, sono scappati a bordo di due auto rubate e ritrovate poi a Chambave senza portare via nulla. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte