Sventarono il suicidio di tre sorelle, il Comune di Valtournenche li propone per una medaglia

A evitare il gesto disperato furono l'appuntato scelto della stazione dei Carabinieri di Breuil Cervinia, Antonio Barbaro, il carabiniere scelto Mario Ruggieri e i vigili urbani Rudy Perruquet e Paolo Buricchi.
Il nuovo orologio del campanile
Cronaca

Nel luglio scorso sventarono il suicidio di tre sorelle e ora il Comune di Valtournenche chiede che venga attribuita loro una medaglia al valor civile.
La decisione è contenuta in una delibera in cui l’Amministrazione, guidata da Deborah Camaschella, ha ritenuto "lodevole e degno di ricompensa l’atto particolarmente delicato, effettuato con coraggio e determinazione peculiari, al fine di salvare, come di fatto avvenuto, ben quattro vite umane, impedendo il suicidio di persone in reale difficoltà".

I fatti il 20 luglio scorso quando a Cervinia tre sorelle di Carmagnola di 49, 63 e 72 anni tentarono di togliersi la vita dopo aver subito una presunta truffa per una cospicua eredità. A evitare il gesto disperato furono l’appuntato scelto della stazione dei Carabinieri di Breuil Cervinia, Antonio Barbaro, il carabiniere scelto Mario Ruggieri, l’assistente della pattuglia della polizia locale del Comune di Valtournenche, Rudy Perruquet e l’agente della pattuglia della polizia locale, Paolo Buricchi.

I quattro allertati da una chiamata al 112 che segnalava la presenza di due donne sopra un muraglione in frazione Singlin di Valtournenche arrivarono sul posto trovandosi di fronte le due donne, mano nella mano, davanti ad un vuoto di 50 metri. I militari sono riusciti ad avvicinarle e a trarle in salvo. Poco dopo hanno trovato l’auto, una Fiat Panda, con cui erano arrivate in Valle d’Aosta, parcheggiata in frazione Maen. All’interno c’era la terza sorella, di 72 anni che aveva scelto il monossido di carbonio per mettere fine alla sua vita.

"Il valore della vita è quello più grande che c’è" sottolinea il primo cittadino di Valtournenche, Deborah Camaschella "Qui più che il carabiniere o il vigile ha agito l’uomo che ha compreso il dramma che c’era dietro a queste persone. E’ stata una giornata toccante per la Valtournenche". La delibera verrà ora inviata in prima battuta al Prefetto Rollandin che poi dovrebbe inviarla al Ministero

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati