Trovata in Valle l’auto di un piemontese scomparso: ricerche in Valsavarenche

Si tratta di Davide Gentile di Settimo Torinese. Il mezzo, una Renault Kadjar di colore grigio scuro, era lungo la strada che dal Piemonte, attraverso il colle del Nivolet, giunge nella nostra regione.
Davide Gentile.
Cronaca

Da ieri, sabato 23 settembre, interessano la Valle d’Aosta, e più precisamente la Valsavarenche, le ricerche di Davide Gentile, il 30enne di Settimo Torinese di cui non si hanno più notizie dalla notte tra il 9 e il 10 settembre scorsi.

L’auto del giovane, una Renault Kadjar di colore grigio scuro, è stata infatti trovata nella mattinata di ieri lungo la strada che dal Piemonte, attraverso il colle del Nivolet, giunge nella nostra regione, per interrompersi non molto dopo il rifugio Savoia. Una persona in transito l’ha notata e segnalata ai Carabinieri, che hanno verificato trattarsi proprio della vettura dello scomparso.

Il ritrovamento ha messo in moto la macchina delle ricerche, gestita dalla Protezione civile, che sinora hanno avuto esito negativo. Ieri pomeriggio e nella mattinata di oggi, domenica 24 settembre, sono stati effettuati sorvoli in elicottero, mentre via terra si sono mosse otto squadre con unità cinofile.

Una riunione del Comitato di coordinamento delle operazioni ha quindi avuto luogo alcune ore fa, per fare il punto della situazione. La decisione adottata dagli enti coinvolti è di compiere, domani, ulteriori ricerche sul versante che dal Nivolet declivia verso la Valsavarenche, zona in cui poco dopo la data di scomparsa si è registrato l’ultimo segnale del telefono cellulare del ragazzo, prima che lo stesso divenisse irraggiungibile.

Sul campo, con la base delle ricerche a Pont di Valsavarenche, operano i Vigili del fuoco, le forze dell’ordine, il Soccorso Alpino Valdostano e quello della Guardia di finanza, il Corpo Forestale della Valle d’Aosta e il Soccorso sanitario 118.

Davide Gentile ha i capelli scuri e gli ultimi indumenti con cui è stato visto sono una felpa rossa e pantaloni neri di una tuta. Gli amici, molto preoccupati per la scomparsa, hanno lanciato numerosi appelli sui social network.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte