Alla pellicola iraniana Atlan il Premio FrontDoc per il miglior lungometraggio

Dopo quattro giorni di iniziative l'appuntamento, organizzato dall'Apa, Vda si è chiuso domenica scorsa alla Cittadella dei Giovani.
Frontdoc 2016
Cultura

E' andato alla pellicola iraniana Atlan di Moeen Karimoddini il Premio FrontDoc per il miglior lungometraggio. Dopo quattro giorni di iniziative l'appuntamento si è chiuso domenica scorsa alla Cittadella dei Giovani. La Giuria Ufficiale del Festival Internazionale del Cinema di Frontiera, formata da Tiziana Soudani, Giovanni Cioni e Daniele Gaglianone, ha assegnato inoltre il premio Frontdoc per il miglior mediometraggio a Black Squadre di Nikoloz Bezhanishvili (Georgia, 2015, 52’) mentre il premio al miglior corto è andato a Moriom di  Francesca Scalisi e Mark Olexa (Svizzera, 2015, 12’). 

La Giuria Giovani formata da Sara Saivetto, Francesca Bordet, Hilary Cunéaz e Sebastiano Enria, ha assegnato i seguenti riconoscimenti: Premio Giuria Giovani al miglior lungometraggio a Casa Blanca di Aleksandra Maciuszek (Polonia, 2015, 60’), Premio Giuria Giovani al miglior mediometraggio a Paul's Last Waltz di Lieza Roben (Olanda, 2016, 25’), Premio Giuria giovani al miglior cortometraggio a Bacon & God's Wrath di Sol Friedman (Canada, 2015, 9’). Una menzione speciale Giuria Giovani a Irregurlars  di Fabio Palmieri (Italia, 2015, 9’).

Infine il Direttivo di APA (Associazione Professionisti dell'Audiovisivo Valle d'Aosta) ha inoltre assegnato il PREMIO Frontdoc al miglior film sperimentale The Reflection of Power di Mihai Grecu (Francia, 2015, 9’).

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura