Approvata la ristrutturazione del Pont d’Aël, del castello di Quart e della Torre dei Signori

Gli interventi di restauro dei tre siti storici di importanza turistica costeranno complessivamente 4 milioni di euro, finanziati con il fondo Por. L'operazione "fa parte del processo di 'restitution' del patrimonio storico e culturale della Valle".
Pont D'Aël
Cultura

L’amministrazione regionale interverrà per restaurare e valorizzare tre siti storici di importanza turistica: gli interventi sono previsti al Pont d’Aël di Aymavilles, al castello di Quart e alla torre dei Signori di porta Sant’Orso, presso la Porta Pretoria, ad Aosta. “Gli interventi proposti – spiega l’assessore all’istruzione e cultura Laurent Viérin – fanno parte del processo di ‘restitution’ del patrimonio storico e culturale della nostra regione per migliorarne la fruizione del pubblico e aumentare l’indotto del turismo culturale sul territorio, partendo da siti importanti che fino ad ora erano rimasti fuori da questo piano“.

Gli interventi costeranno complessivamente 4 milioni di euro, finanziati con il fondo Por (Promozione dello sviluppo sostenibile – valorizzazione dei beni e dell’identità culturale del territorio). A Pont d’Ael si procederà al restauro dell’omonimo ponte romano e ad un primo recupero dei fabbricati adiacenti; alla Porta Pretoria saranno fatti scavi archeologici e interventi di valorizzazione della Torre dei Signori, che verrà contestualmente trasformata, nei prossimi mesi, da sede espositiva in punto di informazione dell’Office du tourisme. Entrambi gli interventi impegnano un milione e 300 mila euro e sono in fase di progettazione interna all’amministrazione regionale. A Quart, l’intervento sul castello, per un milione 370 mila euro, riguarderà ricerche e restauro del “donjon” principale e una serie di percorsi esterni: i tempi di progettazione, esterna alla Regione, saranno di circa un anno e mezzo, più lunghi rispetto ai due precedenti interventi.

La Giunta regionale ha poi provveduto a rivedere i massimali per i contributi per progetti presentati da imprese insediate nella Pepinière d’entreprises di Pont-Saint-Martin, permettendo così alle aziende di accedere ai fondi di ricerca, come già avviene nell’analoga struttura nell’area Cogne di Aosta. Il presidente della Regione Augusto Rollandin, in accordo con i Comuni interessati, ha nominato Corrado Binel alla carica di presidente del consiglio di amministrazione del Parco del Mont-Avic, per i prossimi cinque anni.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte