Area Megalitica: stanziati altri 300mila euro. Confermata l’apertura a inizio 2016

I fondi serviranno per la sostituzione dei componenti dell'impianto multimediale, l'adeguamento dell'impiantistica e la modifica del percorso cronologico dei reperti. Con il prossimo anno verrà aperta una prima sezione del museo.
Cultura

Area Megalitica di Saint-Martin-de-Corléans, ennesimo atto.Sembrano non avere mai fine i lavori per l’apertura al pubblico del sito archeologico preistorico di via Saint-Martin-de-Corléans.
I cantieri vanno avanti mentre la Giunta regionale ha appena approvato, nella mattinata di ieri, una perizia suppletiva ed una variante da 299mila 923,81 euro – IVA compresa – che vanno a sommarsi agli oltre 40 milioni stanziati negli anni.

La variante, ed il relativo costo, si basa sulla sostituzione e integrazione dei componenti dell’impianto multimediale dell’Area Megalitica – a costo zero – per dotare la struttura della tecnologia multimediale di ultima generazione, per migliorare così la divulgazione delle nozioni tecnico scientifiche e su due altri interventi assai più cospicui.

Da un lato, infatti, 63.837,12 euro, saranno destinati – si legge nella delibera – al ‘miglioramento dell’opera’ e alla ‘implementazione e adeguamento degli impianti di climatizzazione, elettrici ed elettrici speciali’ della struttura, mentre saltano maggiormente all’occhio i 214.561,98 euro indirizzati alla modifica del percorso cronologico dei reperti e delle stratificazioni preistoriche, dovuta ad una fruizione che deve tenere conto di ‘nuove indagini (microscavi) eseguite negli anni 2012/2013, le cui interpretazioni sono posteriori alla consegna del progetto esecutivo, e che hanno permesso di raccogliere una cospicua quantità di dati inediti che hanno modificato in modo imprevedibile la sequenza cronologico-evolutiva del sito’ a fronte del fatto che ‘Il progetto di allestimento è stato redatto sulla base degli esiti e delle interpretazioni degli scavi archeologici eseguiti tra gli anni 1969 e 1990 tenendo conto in particolare delle cronologie assolute (datazioni) allora ottenute’. Ed ora diventate, quindi, superate.

Una serie di novità che non dovrebbe comunque, nelle intenzioni dell’Amministrazione regionale, far slittare la data di apertura al pubblico di una parte dell’Area Megalitica (per la precisione della navata centrale e del centro di interpretazione del sito), che rimane fissata per l’inizio del 2016: “Quelle approvate oggi sono una variante ed una perizia suppletiva – ha spiegato Roberto Domaine, Soprintendente ai Beni e alle Attività Culturali – che non creeranno ulteriori slittamenti rispetto alla data di apertura del sito definita per l’inizio del 2016. La prima parte dell’edificio sarà aperta per quella data, e le modifiche deliberate dalla Giunta sono provvedimenti di miglioramento e adeguamento degli impianti e alle nuove tecnologie”.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte