Dal 7 al 13 dicembre a Courmayeur tanti appuntamenti speciali per festeggiare i 20 anni del Noir

L’ospite d’onore di quest’anno è il vincitore del Raymond Chandler Award lo scrittore Michael Connely. Le anteprime: il terzo capitolo della saga Le cronache di Narnia, la versione integrale di Carlos e “The killer inside me” di Michael Winterbottom.
Connelly
Cultura

“In un anno difficile per la cultura, faremo del nostro meglio per regalare un bel festival alla Valle d’Aosta.” Con queste parole Giorgio Gosetti, direttore del Noir in festival ha presentato la kermesse che quest’anno compie vent’anni. La paura sarà padrona a Courmayeur dal 7 al 13 dicembre. Ma per chi vuole iniziare ad immergersi nel Festival, questa sera alla Cittadella dei giovani sarà presente il regista Gabriele Salvatores, nell’ultimo degli appuntamenti “A due passi dal Noir”.

Il compleanno

Per festeggiare il ventesimo compleanno, il Courmayeur Noir in Festival proporrà un’antologia di omaggi, incontri ed eventi speciali a scandire ogni giornata del programma, oltre all’atteso concorso internazionale di 10 film, in anteprima assoluta, tra cui la giuria deciderà il LEONE NERO, e agli appuntamenti quotidiani con gli scrittori della PAGINA BUIA, ai suoi premi tradizionali, dal Raymond Chandler Award al Premio Giorgio Scerbanenco – La Stampa.
Il compleanno verrà inoltre celebrato dalla mostra fotografica di Francesco Galli – “Privacy – Ritratti segreti”  – dedicata agli scrittori italiani di noir “spiati” nel loro naturale luogo di lavoro. Un “work in progress” che a Courmayeur esporrà 27 trittici di grandi autori e che Francesco Galli arricchirà con altri scatti e altre incursioni in vista di un’edizione definitiva che girerà l’Italia, cominciando dalla Valle d’Aosta, nel 2011.

I compleanni
Ma non sarà solo il suo di compleanno che verranno festeggiato dal Noir in festival. Infatti i calici verranno alzati anche per i 50 anni di Psyco. La pellicola di Alfred Hitchcock verrà proposta in anteprima a Courmayeur  in una versione digitale 2k. Dieci saranno invece le  candeline che  Geronimo Stilton spegnerà assieme ai suoi tanti fans nella cittadina ai piedi del Bianco. Infine l’altro traguardo da festeggiare è quello dei cinque anni di Fox Crime, il canale italiano interamente dedicato al noir che sarà a Courmayeur con alcune esclusive anteprime.

L’ospite d’onore, Michael Connely
 
L’ospite d’onore di quest’anno è il vincitore del Raymond Chandler Award lo scrittore Michael Connely, re del best seller, creatore di personaggi popolarissimi come il detective Harry Bosch e l’ex Federale Terry McCaleb (portato sullo schermo da Clint Eastwood in Blood Work). Nato nel 1956, laureato in ingegneria, candidato al Pulitzer per i reportage di “nera”, esponente di punta della tradizione losangelina tra hard boiled e noir, Connelly ama da sempre l’opera di Chandler ed ha scelto, per Courmayeur, di proporre il suo film preferito, The Long Good Bye di Robert Altman.

I 10 film in concorso e la giuria
 
La selezione dei 10 film che si contendono il Leone Nero per il miglior film: Never Let Me Go di Mark Romanek con Carey Mulligan e Keira Knightley dal romanzo di Kazuo Ishiguro; l’inglese The Disappearance Of Alice Creed di J. Blakeson con Gemma Artinton, l’esordio italo-inglese di Cosimo Alemà At The End Of the Day; il francese Simon Werner a disparu… di Francis Gobert con Ana Girardot, gli scandinavi A Somewhat Gentle Man di Hans Petter Moland; Sound Of Noise degli svedesi Simonson e Nilsson; Carancho di Pablo Trapero (candidato all’Oscar) e il coreano The Housemaid di Im Sang-soo; Kosmos di Reha Erdem e il film d’apertura, l’attesa conferma di Dennis Gansel (L’onda), We Are The Night con un’inquietante banda di vampire bellissime e assetate di sangue, acclamatissimo in Europa e di cui si sta già pensato ad una versione americina.
La giuria internazionale sarà composta dallo scrittore Tito Topin, da Silvio Orlando, dal direttore del festival di Sitges, Angel Sala, e dai due giovani attori, Guido Caprino e Carlotta Natoli.

Courmayeur, grandi anteprime

Tra le anteprime fuori concorso c’è grande attesa per il terzo capitolo della saga Le cronache di Narnia: il viaggio del veliero, diretto da Michael Apted, in 3D. Saranno proiettati anche Los ojos de Julia e Carlos, leggendario affresco della generazione del terrorismo firmato da Olivier Assayas, che si vedrà nella versione integrale proposta dal suo produttore, il giornalista d’inchiesta Daniel Leconte, che sarà a Courmayeur e  “The killer inside me” di Michael Winterbottom.

Giorgio Faletti presenta il suo nuovo libro

La “Pagina buia”, gli incontri con gli autori, verrà inaugurata il 7 dicembre alle 17 da Giorgio Faletti con il suo nuovo libro “Appunti di un venditore di donne”. Altri nomi di spicco presenti a Courmayeur sono quelli di Anne Holt,

Premio Scerbanenco

I cinque finalisti del Premio Giorgio Scerbanenco sono Maurizio De Giovanni (Il giorno dei morti, Fandango), Marilù Oliva (!Tu la pagaras!, Elliot), Elisabetta Bucciarelli (Ti voglio credere, Kowalski ), Gian Mauro Costa (Il libro di legno, Sellerio), Gianluca Morozzi (Cicatrici, Guanda). Sono previsti incontri anche con altri autori e la proiezione di documentari, tra cui uno sulla strage di Bologna, con Carlo Lucarelli.

Tutto il programma su: http://www.noirfest.com/. Il festival diretto da Giorgio Gosetti, Marina Fabrri e Emanuela Cascia è promosso dal Comune di Courmayeur, dall’Assessorato al Turimo e dal Ministero per i beni e le attività culturali.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte