Dopo la scuola di via Chambery, inaugurata oggi, altri 2 “polmoni” per l’edilizia scolastica

Le strutture saranno realizzate in Reg. Tzambarlet e a Issogne. Oggi l'intitolazione di quella di via Chambery a Corrado Gex, "personaggio chiave nella storia del mondo dell’istruzione valdostana.” La struttura realizzata in 2 anni è costata 6 Mln.
Cultura

I ragazzi dell’Isip di Aosta, ospitati nella scuola polmone di via Chambery, hanno avuto oggi un doppio motivo per festeggiare. L’ultimo giorno di scuola infatti è stato salutato (con tanto di buffet) dall’inaugurazione dell’edificio e della sua intitolazione a Corrado Gex, “uno dei personaggi chiave nella storia del mondo dell’istruzione valdostana.”

E’ infatti grazie a Corrado Gex che dagli anni Sessanta – ha ricordato l’Assessore Laurent Viérin  – gli studenti valdostani hanno a disposizione gratuitamente i libri di scuola ed è sempre grazie a Gex, Assessore all’Istruzione a soli 27 anni, che la Valle d’Aosta ha visto nascere l’Ipr.

La scuola polmone di via Chambery ospita dall’inizio dell’anno scolastico quasi tutti i 620 alunni dell’Isip di Aosta, ad eccezione degli indirizzi di falegnameria e dei laboratori.  

Costata 6 milioni di euro, la struttura sarà deputata ad ospitare via via le istituzioni le cui sedi saranno oggetto di interventi di ristrutturazione. “Abbiamo realizzato questa struttura in due anni – ha spiegato l'Assessore alle Opere pubbliche Marco Viérin – andando a risparmiare circa il 50% di risorse rispetto ad un edificio tradizionale.”

Costruita rispondendo a tutti i criteri antisismici, di risparmio energetico e d’isolamento acustico, la scuola di via Chambery non sarà il solo “polmone” per l’edilizia scolastica valdostana. “Stiamo lavorando con la Giunta e l’Assessore competente – ha spiegato Marco Viérin –  per utilizzare la stessa tecnica e la stessa procedura per altre due scuole, la prima è quella di cui si è già parlato, in regione Tzambarlet, e la seconda è una scuola in sostituzione dell’attuale, nel comune di Issogne”.

A salutare l’intitolazione della scuola all’On. Gex anche il Presidente della Regione, Augusto Rollandin che ha ricordato ai ragazzi presenti come “il loro futuro sia nelle mani della formazione”. La benedizione della scuola è stata infine impartita dal Vescovo di Aosta, Mons Giuseppe Anfossi che, ricordando di essere stato ripetente a scuola ha detto che “non bisogna mai smettere di avere fiducia nel futuro perché tutti possiamo diventare nella vita vescovi”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte