Emis Killa, Gabry Ponte e Zatox aprono l’Aosta Sound Fest

L'appuntamento, l'unico a pagamento della rassegna (15 euro il biglietto) è in programma venerdì 20 giugno allo Stadio Puchoz.
Cultura

Con lo “Yes Week End” si alzerà venerdì 20 giugno il sipario sulla sesta edizione dell’Aosta Sound Fest. Allo Stadio Puchoz di Aosta saliranno sul palco il rapper milanese Emis Killa e i dj Gabry Ponte e Zatox. Ad affiancare i tre big saranno Doctor Zot, Paki & Yaro, Warez Robot.
Il warm up del concerto sarà affidato ai giovani dj locali Duedipicche e Biuz e ai rapper torinesi WeAreCementoArmato. La serata, l’unica a pagamento dell’appuntamento (15 euro il costo del biglietto), comincerà alle ore 21.
Il giorno successivo, sabato 21 giugno, alla Cittadella dei Giovani è in programma una competizione/spettacolo sportiva di Vertifight, associazione che promuove la cultura ElectroDance, nata a Parigi nel 2007 e diffusasi velocemente in tutto il mondo. Al contest parteciperanno ballerini da tutta Europa, (Francia, Spagna, Serbia, Russia e Romania).
Il gran finale avrà luogo in Piazza Chanoux dalle ore 22, con Aosta vs m2o, che vedrà confrontarsi i dj più rappresentativi della scena locale. Durante l’esibizione, il palazzo comunale sarà il teatro architettonico naturale di illusioni ottiche e decomposizioni artistiche grazie allo spettacolo ideato con il Mapping 3D.

Dopo lo “Yes Week End” toccherà a mercoledì 25 giugno a Luca Carboni. Il cantautore farà tappa al Puchoz con il suo “Fisico&Politico Tour”, iniziato a gennaio di quest’anno. In scaletta le hit della sua carriera, da Inno Nazionale a Persone silenziose da Ci vuole un fisico bestiale a Mare Mare, canzoni per raccontare in modo aperto questi magici trent’anni di musica con lo sguardo rivolto sempre verso il futuro. Il concerto, in programma dalle ore 21, è gratuito.

Dal pop si passerà venerdì 27 giugno al Folk rock con l’Orage, l’Antiquarks, gruppo francese inventore del pop interterrestre e Cisco Belotti, storico cantante del gruppo emiliano Modena City Ramblers fino al 2005. Rock valdostano protagonista invece dell’appuntamento di sabato 28 giugno con l’esibizione dei De Mon Amour e Wild Company e con lo special guest di Pino Scotto. Durante la serata verranno trasmessi gli ottavi di finale dei mondiali calcistici in Brasile.

Infine a chiudere questa sesta edizione sarà il Mandela Day, organizzato in collaborazione con l’Associazione donne latinoamericane Uniendo raices onlus, la Lega islamica autonoma in Valle d’Aosta, l’Associazione marocchini immigrati in Valle d’Aosta, l’ Associazione italo-rumena I Lumina, l’Associazione albanese Lavdi Shqipe.

L’appuntamento si aprirà dalle ore 17.30 con una tavola rotonda sul tema “Dal confronto all’incontro”. Economia Religione Cultura Gastronomia. Il Ruolo della donna nei processi Migratori.” Seguirà un aperitivo valdostano e l’apertura dell’area espositiva. Alle 21.30 sul palco del Puchoz si esibirà il progetto Rezophnic e a seguire Musiche e danze dal mondo.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte