Enfanthéâtre diventa maggiorenne. Giordano: “ho un sogno, trasformare la rassegna in una Saison”

Presentata la nuova edizione della rassegna di teatro per bambini. Si inizia il 23 ottobre con lo spettacolo “Bruttino”. Invariato il numero di spettacoli e il prezzo del biglietto di ingresso. Premiate le compagnie più apprezzate dell'ultima edizione.
Cultura

Enfanthéâtre diventa maggiorenne. La rassegna di teatro per bambini organizzata dal Comune di Aosta è infatti giunta alla 18esima edizione e nonostante la crisi ha deciso di riproporsi al pubblico con un numero invariato di spettacoli (16) e con un biglietto dal prezzo immutato sia per i piccoli spettatori (3 euro) che per i loro accompagnatori (5 euro).
Il cartellone della stagione 2010/2011 è stato presentato oggi nel salone ducale del Comune di Aosta.

Tre i fili conduttori principali di questa nuova edizione: il mondo degli animali, il gioco e il volo. E’ proprio con quest’ultimo tema che prenderà il via la stagione, sabato 23 ottobre al Giacosa di Aosta, con lo spettacolo “Bruttino”, liberamente ispirato alla celebre fiaba di Andersen “Il brutto anatroccolo”. A portare in scena la rappresentazione sarà la compagnia teatrale di Milano Kosmocomico Teatro che si è aggiudicata, nell’ultima stagione di Enfantheatre, il primo premio di gradimento con lo spettacolo “Pollicino”. Secondo posto per “Moon’s Gang Story” della compagnia Arteinscacco e terzo per “Don Chisciotte della Pancia” degli “Eccentrici Dadarò” di Varese.

“Da ormai 18 anni – ha spiegato il Sindaco di Aosta, Bruno Giordano, uno dei promotori di Enfantheatre quando lavorava alla Biblioteca del Quartiere Dora – conservo un sogno nel cassetto: quello di arrivare a trasformare Enfanthéâtre in una Saison pour jeune public. Una rassegna dove oltre al teatro ci sia spazio per il cinema e il varietà per bambini”.

Oltre alle compagnie sono stati premiati oggi dal Sindaco di Aosta, Giordano e dall’Assessore alla Cultura, Paron, anche cinque bambini, estratti a sorte fra quanti hanno assistito a più della metà degli spettacoli dell’ultima edizione. I fortunati di quest’anno sono: Pietro Lazzarotto, Beatrice Cozzolino, Gilbert Testolin, Martina Cout e Olivier Vallino. A loro è andato un abbonamento gratuito alla nuova edizione di Enfanthéâtre.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte