Giornata europea delle lingue: un seminario all’Università della Valle d’Aosta

L'appuntamento 'Testi, contesti e culture", in programma venerdì 26 settembre, dalle ore 9, è organizzato dalla Facoltà di Lingue e Comunicazione in collaborazione con l'Assessorato regionale all'Istruzione.
La sede dell'Università della Valle d'Aosta
Cultura

In occasione della Giornata europea delle lingue in programma dal oggi, mercoledì 24 e sino a venerdì 26 settembre, la Facoltà di Lingue e Comunicazione dell’Università della Valle d’Aosta in collaborazione con l’Assessorato regionale all’Istruzione, ha organizzato un seminario dal titolo “Testi, contesti e culture”.

L’appuntamento, in programma venerdì dalle ore 9 presso la sede dell’Ateneo valdostano, ruoterà intorno ai più moderni approcci multimediali nell’insegnamento della letteratura, alla comparazione tra letteratura e arti visive, ai complessi linguaggi del Romanticismo europeo sino a come “educare a leggere le emozioni tra le righe”. Nel corso del seminario al quale prenderanno parte docenti italiani e stranieri si parlerà anche di autori in voga fra i giovani e meno giovani, come J.R.R. Tolkien.

 “Questi contributi, offerti da alcuni dei massimi esperti in campo nazionale ed internazionale – sottolinea in una nota il prof. Carlo Maria Bajetta, preside della Facoltà di Lingue e Comunicazione presso l’ateneo valdostano – intendono avviare un nuovo dialogo tra gli enti interessati, in particolare la Facoltà di Lingue e Comunicazione, e il territorio, dialogo che si intende proseguire con iniziative che rispondano alle necessità di insegnanti e studiosi che vogliono confrontarsi con l’avventura dell’insegnamento del testo letterario e delle lingue europee.”

Tra gli appuntamenti dei prossimi mesi vi saranno il convegno internazionale “La Littérature Symboliste et la Langue” e una giornata di studi sul tema della Francofonia in Europa e nel mondo.

    

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte