Il “Vien de Nus” si celebra anche con l’opera

Domani, 14 maggio, presso l’auditorim comunale alle 20,30 - una serata per celebrare Riccardo De Corato, critico eno-gastronomico di Torino.
Daniele Di Tommaso
Cultura

Il "Vien de Nus", il vitigno autoctono più coltivato e diffuso sul comprensorio viticolo della Valle d'Aosta insieme al Petit Rouge, si celebra anche con la musica classica. Così il comune di Nus ha organizzato – domani, 14 maggio, presso l'auditorim comunale alle 20,30 – una serata per celebrare Riccardo De Corato, critico eno- gastronomico di Torino nonché suocero di Aldo Tarchetti, che, negli anni settanta (1973), ha scritto un libro, "Viaggio tra i vini della Valle d'Aosta", in cui, per la prima volta, venivano codificati e fatti conoscere al di fuori della regione i vini della Valle.

Il concerto, con Aldo Tarchetti al pianoforte, Arianna Donadelli, soprano e Daniele Di Tommaso, baritono, è incentrato su arie e duetti d'opera riguardanti il vino e sono tratti da opere di Donizetti (Elisir d'amore), Bernstein (Candide), Offenbach (la périchole), Bizet (La jolie fille de Perth), Mascagni, Verdi e Mozart (Don Giovanni). La musica sarà alternata a momenti di intrattenimento a cura del pianista e direttore d'orchestra Aldo Tarchetti.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte