JVLI, il giovane produttore musicale valdostano da 8 milioni di visualizzazioni su YouTube

La storia del giovane produttore musicale Julien Boverod che oggi collabora con cantanti come Vito Shade, artista con 6 milioni di ascolti su Spotify.
JVLI
Cultura

C’è una stella valdostana che brilla luminosa nel firmamento musicale del nostro paese, e  non solo. E’ quella di Julien Boverod, in arte JVLI, che a soli 20 anni può già vantare 8 milioni di visualizzazioni su YouTube. Grazie alla grande passione per la produzione musicale, coltivata insieme a speranze e ambizioni, oggi JVLI collabora con cantanti come Vito Shade, artista con 6 milioni di ascolti su Spotify.

“Appena compiuti i 18 anni ho scelto di trasferirmi a Torino – ci spiega Julien – perché la Valle d’Aosta mi stava stretta e sentivo che non aveva più nulla da darmi: in quel momento il mio percorso non poteva andare avanti se fossi rimasto.  Avevo iniziato collaborando con la WLA, un’agenzia che mi ha permesso di partecipare a molti festival musicali e mi ha permesso di suonare in molti club del nord Italia, quindi il mio percorso, nel 2016, era iniziato a gonfie vele.”

Nel mondo della musica, però, come in tutte le arti è complesso fare carriera, infatti, il ragazzo nei primi anni via da casa ha riscontrato non poche difficoltà, temendo di non farcela, ma senza mai perdere dal mirino il suo obiettivo e senza mettere da parte le ambizioni.

“Ho passato periodi molto duri, senza soldi, amici e la famiglia lontana: mia mamma vive in Francia, mio papà ad Aosta, quindi mi sono sentito molto solo”, continua il producer. “Ho avuto paura, ma non mi sono mai perso d’animo. Ho sfruttato i primi mesi per concentrarmi sulla musica, soprattutto studiando e allenandomi nell’attività di produttore musicale, affinando le competenze che già avevo.”

La svolta nel percorso di JVLI

La svolta per Julien, poi, è arrivata nel 2017 quando, cambiando per l’ennesima volta posto di lavoro ha incontrato sulla sua strada Keezy, un altro producer musicale, con il quale ha aperto il suo studio di registrazione. A quel punto è stato un crescendo professionale pazzesco per un ragazzo di soli 19 anni.

“Dopo essermi messo in società con Keezy, è iniziato qualcosa di indescrivibile, ed è a quel punto che ho incontrato Shade, anche lui di Torino, che ha deciso di affidarsi a noi. – dice JVLI, un po’ emozionato – All’inizio producevamo solo pezzi su YouTube, poi è iniziata la produzione del nuovo disco TRUMAN, la cui hit, Figurati Noi ft Emma Muscat, è diventata virale.”

JVLI, con il sacrificio, la tenacia, la forza di volontà e il coraggio è riuscito ad arrivare lontano.

“L’emozione più grande è sentirsi passare in radio importanti a livello nazionale, è inspiegabile, anche Studio Aperto ha presentato l’album ed assurdo per me pensare di aver collaborato alla realizzazione di un disco, ora con 6 milioni di ascolti su Spotify e 8 milioni su YouTube. – conclude JVLI – Tutto questo lo dedico alla mia famiglia e ai miei amici, i pochi sinceri, la mia speranza più grande è che anche la Valle d’Aosta si accorga dei tanti giovani con un talento e che permetta loro di poter fiorire senza bisogna di andarsene.”

JVLI
JVLI

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura