L’estate aostana entra nel vivo con tre serate di blues & soul

L’appuntamento con la nuova edizione dell’Aosta Blues & Soul è fissato per lunedì 4 luglio prossimo quando sul palco dello stadio “Puchoz” saliranno i “The Temptations”. L’ingresso agli spettacoli è gratuito.
I Temptations
Cultura

Tre giorni all’insegna della musica più sincera, quella che tocca le corde dell’anima. L’appuntamento con la nuova edizione dell’“Aosta Blues & Soul” è fissato per lunedì 4 luglio prossimo quando sul palco dello stadio “Puchoz” saliranno i “The Temptations”.

La mitica formazione della musica soul e funk, che aprirà nel capoluogo il mini-tour europeo programmato con l’unica data italiana, sarà preceduta dall’esibizione della “P-Funking Band”, una straordinaria marching band dedita all’interpretazione di capolavori della storia del Funk, della Disco Music, del Soul e del Rhytm ‘n’ Blues.

La rassegna musicale, promossa dall’Amministrazione comunale con il contributo dell’Assessorato al Turismo della Regione Autonoma Valle d’Aosta, continuerà poi il 6 luglio con lo spettacolo “Linda sings the Blues”, e la “Shakura S’Aida Band” della formidabile cantante statunitense (ma cresciuta in Svizzera e residente in Canada) Shakura, accompagnata dalla chitarrista Donna Grantis.

Infine, il 7 luglio il festival si chiuderà in grande stile con un’altra formidabile voce femminile, quella di Janiva Magness, ed il ritorno, ad un anno di distanza dall’acclamato concerto dell’edizione 2010 della rassegna, dell’eclettico musicista e performer Sir Waldo
Weathers
, storico sassofonista di James Brown, insieme agli otto musicisti e cantanti “Da Knights of da Pope”.

“Crediamo di aver dato vita a un calendario di straordinaria qualità artistica – ha commentato l’assessore al Turismo, Patrizia Carradore – con eventi di rilievo che si inseriscono nel solco di una tradizione che si sta consolidando – coinvolgendo residenti e turisti in un una grande festa della musica, aperta a tutti e interamente gratuita».

«Siamo convinti che l’“Aosta Blues & Soul” – ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo, Aurelio Marguerettaz – possa costituire un importante motivo di richiamo turistico, soprattutto per quello di prossimità, contribuendo a costruire, insieme alle numerose altre opportunità di svago, relax e intrattenimento garantite dalla nostra regione, l’offerta complessiva al servizio dei visitatori».

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito Internet del Comune di Aosta oppure il sito appositamente dedicato al festival.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte