VIDEO Cultura e spettacolo

Ultima modifica: 19 Febbraio 2020 13:21

“Moi, journaliste francophone”: una mini serie web lancia il Concours Abbé Trèves

Aosta - Il termine per la presentazione delle candidature al Concours Abbé Trèves è fissato al 4 marzo 2020.

Una mini serie online, in otto puntate, lancia la 21esima edizione del Concours Abbé Trèves. Realizzato dal presidente della sezione valdostana dell’Union Internationale de la Presse Francophone (UPF), nonché documentarista affermato, Joseph Péaquin, il racconto si concentra sullo stage svolto da Martina Praz, primo premio del Concours Trèves nel 2018, presso la redazione del giornale svizzero “Quotidien Jurassien” di Delémont e raccoglie inoltre le testimonianze e le impressioni di altri giovani vincitori del Concours Trèves in questi ultimi anni.

Gli episodi della serie saranno pubblicati su AostaSera.it ogni due giorni, a partire da oggi, fino alla scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione, fissato per mercoledì 4 marzo 2020.

Concours Abbé Trèves

L’Anno internazionale della salute delle piante proclamato dall’ONU per il 2020 è il tema della 21a edizione del Concours Abbé Trèves, iniziativa rivolta ai giovani e organizzata dalla sezione valdostana dell’Union Internationale de la Presse Francophone (UPF),  con l’appoggio del Conseil de la Vallée, dell’Assessorato Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili e Assessorato Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali con la collaborazione dell’Università della Valle d’Aosta e del Centre Abbé Trèves.

Il concorso, che vuole incoraggiare i giovani a scrivere in francese, alla scoperta del mondo del giornalismo francofono, si articola in due parti: la prima è dedicata agli alunni delle classi terze delle scuole medie e, la seconda, invece, ai giovani di nazionalità italiana, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, residenti in Valle d’Aosta.

Gli interessati devono inoltrare la loro candidatura scritta alla Sezione valdostana dell’UPF (3, rue De Tillier – 11100 Aosta, e-mail info@upfvda.org).

I candidati della prima parte sono invitati a scrivere un’intervista o un articolo in francese da 2000 a 3000 caratteri (spazi compresi) o a realizzare un video  della durata massima di quattro minuti sull’argomento stabilito, che dovranno presentare al momento dell’invio della loro candidatura. A marzo 2020, i candidati della seconda fase affronteranno una prova consistente nella redazione di un articolo.

I premi in palio sono un tablet e due dotazioni di libri per un valore rispettivamente di 300 e di 200€per, la scuola media, mentre per i giovani, un tirocinio di un mese nella redazione di un giornale svizzero o francese (con rimborso spese fino ad un massimo di 2.500€) e due tablet.

Il regolamento e i moduli di candidatura sono pubblicati sui siti internet dell’UPF valdostana – www.upfvda.org, – del Consiglio della Valle – www.consiglio.vda.it -, dell’Assessorato all’istruzione – www.scuole.vda.it, – dell’Università della Valle d’Aosta – www.univda.it – e del Centro di studi “Abbé Trèves” – www.abbetreves.org.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>