Passa in Commissione il disegno di legge istitutivo della Film Commission

Il testo di 17 articoli riconosce nei settori cinematografico, televisivo e audiovisivo dei fondamentali strumenti di espressione artistica, di formazione culturale e di valorizzazione del paesaggio e dei beni culturali, materiali e immateriali
I figli delle stelle di Lucio Pellegrini
Cultura

Si avvia verso l’aula del Consiglio regionale il disegno di legge che istituisce in Valle d’Aosta una Film Commission. Il nuovo ente –  una fondazione senza scopo di lucro –  avrà l’obiettivo di promuovere il patrimonio e le competenze presenti nel territorio regionale, sostenere la produzione di opere locali, incentivare la presenza in Valle di produzioni nazionali e internazionali, favorire la diffusione del linguaggio cinematografico, televisivo e audiovisivo anche mediante attività di studio e di ricerca e finanziare opere riguardanti la Valle d’Aosta.

La V Commissione consiliare “Servizi sociali”, presieduta dal Consigliere Gabriele Maquignaz, il 22 ottobre scorso, ha dato via libera a maggioranza, con l’astensione dei gruppi Alpe e Partito Democratico, al disegno di legge.

Il testo di 17 articoli riconosce nei  settori cinematografico, televisivo e audiovisivo dei fondamentali strumenti di espressione artistica, di formazione culturale e di valorizzazione del paesaggio e dei beni culturali, materiali e immateriali, afferenti il territorio regionale.  

La Film Commission Vallée d’Aoste potrà essere composta da soggetti pubblici e privati e avrà un presidente, un consiglio di amministrazione di 4 o 3 membri (di cui 3 nominati dalla Giunta), un’assemblea dei sostenitori, un direttore, nominato dal cda, e un revisore dei conti.    

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte