Una mostra multimediale per formare una cultura del rischio

Sarà inaugurata martedì 5 ottobre, alle ore 18, alla Cittadella dei Giovani, la mostra multimediale Il flusso della memoria: l’alluvione in Valle d’Aosta del 2000, vecchi ricordi, nuove sicurezze. L’esposizione rientra tra gli appuntamenti di VAlluvione.
Cultura

Sarà inaugurata domani, martedì 5 ottobre, alle ore 18, alla Cittadella dei Giovani, la mostra multimediale Il flusso della memoria: l’alluvione in Valle d’Aosta del 2000, vecchi ricordi, nuove sicurezze. L’esposizione rientra tra gli appuntamenti di VAlluvione, evento per ricordare, a 10 anni di distanza, l’alluvione che colpì la Valle d’Aosta nell’autunno del 2000,

Obiettivo della mostra è di formare una cultura del rischio, illustrando, mediante l’utilizzo di strumenti altamente tecnologici e di supporti innovativi, cos’è un’alluvione, cosa sono i rischi naturali e i relativi impatti, quali sono le azioni di protezione civile utilizzate.  La Mostra, gratuita sarà aperta fino al 22 ottobre, dalle ore 9.00 alle ore 18.00.

Abbinati alla Mostra si terranno, sempre presso la Cittadella dei giovani, una serie di atelier per gli studenti delle scuole valdostane, dedicati alla sensibilizzazione dei giovani sui rischi naturali e su come sono gestiti. L’iniziativa rientra nel progetto strategico RiskNat “Gestione in sicurezza dei territori di montagna transfrontalieri.

La Cittadella dei giovani sarà infine protagonista venerdì 8 ottobre, alle ore 20,30, con “In prima linea: comunicare l’emergenza, raccontare la prevenzione”. L’appuntamento prevede la partecipazione di Elvezio Galanti, del Dipartimento nazionale della Protezione civile,  che parlerà di L’informazione in situazioni di emergenza, Marco Stancati, docente alla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università La Sapienza di Roma, con un intervento sul tema Comunicare la prevenzione, e Enrico Menduni, esperto di radio, televisione e linguaggi multimediali, che tratterà di Emergenza e new media.

I  lavori potranno essere seguiti in diretta anche su internet, collegandosi al sito della regione www.regione.vda.it.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte