All’Università della Valle d’Aosta si formano i professionisti del turismo montano

Si aprono il 15 luglio le iscrizioni al nuovo corso di laurea magistrale in “Lingue, culture e comunicazioni per il turismo montano”.
Da sx Franco Vietti, Augusto Rollandin, Fabrizio Cassella e Anna Maria Pioletti
Economia

Non poteva che essere la montagna il focus del nuovo corso di laurea magistrale che dal prossimo anno accademico va ad arricchire l’offerta dell’Ateneo valdostano.
Il percorso – “Lingue, culture e comunicazioni per il turismo montano” – è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa.
“E’ importante per la nostra università aver scelto questa via perché valorizziamo la montagna proprio quanto il termine montagna appare anche in Europa con l’avvio della nuova macroregione alpina" ha sottolineato il Presidente della Regione, Augusto Rollandin.

Le iscrizioni al nuovo corso di laurea magistrale, progettato in stretta collaborazione con l’Adava, si apriranno il 15 luglio per chiudersi il 19 settembre. I posti disponibili sono 63 di cui tre riservati a studenti stranieri. Come per gli altri corsi ci saranno delle agevolazioni sul fronte delle tasse universitarie per i più meritevoli, ha annunciato il Direttore di Ateneo, Franco Vietti.

Il piano di studi prevede l’erogazione di corsi in inglese più una lingua a scelta fra francese, spagnolo e tedesco a cui si affiancano insegnamenti di carattere storico e culturale, sia riferiti alle lingue scelte che ad ambiti specifici.

Alla fine del percorso è previsto uno stage aziendale di due mesi da svolgersi in Italia o all’estero. Gli sbocchi sono quelli della progettazione dell’offerta turistica, del marketing e della comunicazione del turismo e ancora della consulenza linguistica nei settore del giornalismo e della comunicazione turistica.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia