Genta: ‘I confidi valdostani devono fare rete per offrire a tutti le stesse garanzie’

Genta ha invitato i confidi alla costituzione di un Tavolo permanente: 'pur nella pari dignità e autonomia i 5 blocchi confidi valdostani devono percorrere tutti la stessa strada e fare rete"
Economia

“E’ giunto il momento di mettere da parte il vecchio approccio e ragionare sull’impresa” Cosi Pierluigi Genta, presidente della Confidi Commercio Turismo e Servizi della Valle d’Aosta, ha delineato in occasione della presentazione del bilancio 2007, i cambiamenti futuri che attendono i confidi alla luce della cosiddetta “legge quadro” sui confidi che pone queste associazioni davanti alla scelta se diventare degli intermediari finanziari vigilati dalla Banca d’Italia.

Secondo Genta “pur nella pari dignità e autonomia dei 5 blocchi confidi valdostani dobbiamo percorrere tutti la stessa strada e ragionare come imprese per dare a tutti le stesse garanzie”. Genta ha poi invitato alla costituzione di un Tavolo permanente. “Bisogna – ha sottolineato il Presidente Confidi –  fare rete e fare un nuovo discorso con le banche.”

Creare sinergie fra i diversi confidi per salvaguardare l’autonomia intesa come capacità di decidere in loco” è anche il richiamo lanciato dall’Assessore regionale alle Finanze, Aurelio Marguerettaz che ha sottolineato come “sia importante avere dei centri forti di competenza”

Il bilancio 2007 della Confidi Vda commercio turismo e servizi pareggia a 1 milione e 100 mila euro circa con un avanzo di 21 mila euro.
Nel 2007 le quote dei soci non pagate e recuperate sono state 90.000.
1874 sono i soci “attivi” della cooperativa. Nel 2007 il consiglio di Amministrazione ha esaminato ed accolto 136 domande di ammissione, 117 comunicazioni di recesso, 4 cessazioni vincoli sociali e 27 esclusioni. Il comitato tecnico ha invece esaminato 1314 richieste di garanzie per circa 38 milioni di euro. L’assunzione del rischio di garanzia per il 2007 si è attestato nell’ordine dei 34 milioni di euro

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia