Il Consorzio Valle del Monte Bianco si presenta a Courmayeur

L'organizzazione conta 155 associati, di cui 48 strutture ricettive ed extraricettive, 31 ristoranti, 6 bar, 25 attività commerciali e 25 attività di servizi, 6 noleggi di sci e 14 artigiani.
Un momento dell'incontro
Economia

Mercoledì 30 aprile, nel corso di un incontro  aperto al pubblico al Jardin de l’Ange di Courmayeur, il Consorzio Valle Monte Bianco, unitamente all’Amministrazione comunale e all’Assessorato regionale al Turismo, ha esposto le proprie attività con particolare riferimento alla chiusura della stagione invernale.

Nato nel 2004, il Consorzio VMB si occupa di promuovere lo sviluppo turistico del comprensorio di Courmayeur, La Salle, Morgex e Pré-Saint-Didier e coordina le attività delle aziende consorziate.

La serata ha avuto l’obiettivo di “portare a conoscenza di tutti l’attività svolta dal Consorzio” ha evidenziato il Presidente Roberto Rota, mentre il sindaco di Courmayeur, Fabrizia Derriard ha ricordato come l’amministrazione comunale riconosca e sostenga il ruolo del Consorzio, per valorizzarlo maggiormente in futuro. In questo contesto l’assessore al Turismo Ennio Pastoret, ha ricordato come "l'assessorato si rende presente capillarmente sul territorio nell’intento di condividere le conoscenze, le problematiche e le attività di tutti i consorzi locali”. L’obiettivo è quello di realizzare un piano pluriennale di marketing comune a tutti ma che riconosca le peculiarità e le caratteristiche che rendono uniche le località turistiche valdostane.

L’intervento del Direttore Stefano Casarotto, ha posto l’accento sulla struttura del Consorzio che si compone ad oggi di ben 155 associati, di cui 48 strutture ricettive ed extraricettive dislocate anche sul comprensorio sciistico, 31 ristoranti, 6  bar, 25 attività commerciali e 25 attività di servizi, 6 noleggi di sci e 14 artigiani. I numeri del bilancio non sono paragonabili alle cifre spese dai pari nelle località turistiche delle vicine Svizzera o Francia, tuttavia l’attività promossa dal Consorzio VMB risulta articolata, diversificata e avviata su vari fronti, come illustrato dettagliatamente dallo staff.

Il responsabile marketing e comunicazione, Marco Xausa, ha illustrato una panoramica delle azioni di promozione definite interne ed esterne. Le prime riguardano le comunicazioni ai consorziati, le collaborazioni con gli enti del territorio, la gestione del Centro Congressi, l’organizzazione di educational per gli operatori, e il presidio dell’ufficio situato sul piazzale Monte Bianco che rappresenta uno sportello e un punto di riferimento sempre aperto.

La promozione esterna riguarda invece la presenza capillare su manifestazioni fieristiche, eventi e workshop di settore a livello nazionale e internazionale, la realizzazione di materiale promozionale, le pubbliche relazioni soprattutto per quanto riguarda il settore media. Il Consorzio, infatti, oltre a gestire l’ufficio stampa, dedica ampio spazio all’organizzazione di ospitalità e tour dedicati a giornalisti nazionali che possono in questo modo “vivere” il territorio “Valle Monte Bianco”. Dal punto di vista strettamente turistico il Consorzio è dotato di un’agenzia di incoming interna, che oltre a ricoprire un ruolo di punto di riferimento per l’ospite di Courmayeur e zona, si occupa della gestione prenotazioni e realizzazioni di pacchetti stagionali e mirati su differenti target.

Un importante valore aggiunto è rappresentato dal sito internet del Consorzio, come ha spiegato Francesca Jaccod, dello staff.
www.vallemontebianco.it si presenta in versione estiva o invernale, 3 lingue, pdf del materiale promozionale scaricabile, costantemente aggiornato è una fonte preziosa di informazione e un biglietto da visita che ha raggiunto nel mese di gennaio più di 9.000 contatti. Non solo, il Consorzio si fa largo tra i giovani e gli appassionati di newmedia attraverso il marketing non convenzionale, lo trovate infatti nel blog montebianco.splinder.com e nei social network Myspace e Facebook!

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia