Il Parco del Gran Paradiso è la seconda area protetta più visitata: 1,5 milioni di presenze annue

A rilevarlo è l'edizione 2010 del Rapporto Ecotur sul turismo natura, pubblicazione realizzata dall’Osservatorio Ecotur in collaborazione con Enit (Agenzia Nazionale del Turismo) e Istat
Economia

Il Parco nazionale del Gran Paradiso è al secondo posto tra i Parchi più richiesti dai tour operator italiani e stranieri. A rilevarlo è l'edizione 2010 del Rapporto Ecotur sul turismo natura, pubblicazione realizzata dall’Osservatorio Ecotur in collaborazione con Enit (Agenzia Nazionale del Turismo) e Istat

Ad avere la meglio sul Gran Paradiso è il Parco d'Abruzzo mentre appena alle spalle del parco valdostano compaiono il Parco delle Cinque Terre e lo Stelvio.
 
Le aree protette, secondo i dati del rapporto, sono segmento più rappresentativo del turismo natura in Italia, con una presenza di quasi 99 milioni di fruitori e un fatturato stimato nel 2009 di 10,7 miliardi di euro.

I visitatori annuali del Parco nazionale del Gran Paradiso si attestano intorno al 1,5 milioni. I Centri visitatori tra Piemonte e Valle d’Aosta hanno invece totalizzato 30 mila presenze. 

Soddisfazione per l'ottimo risultato arriva dal direttore del Parco, Michele Ottino “I dati sono confortanti, il Parco è al lavoro per migliorare l’offerta turistica nel suo territorio in un’ottica sostenibile, in collaborazione con gli operatori locali ed  estendendo le possibilità di offerta grazie ad accordi con altre realtà a livello nazionale come la UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) e con lo sviluppo del progetto Marchio di Qualità Gran Paradiso, grazie al quale i turisti potranno essere certi della qualità dei prodotti e dei servizi, oltre ad avere la garanzia di attenzione e tutela dell’ambiente durante i processi di lavorazione da parte delle aziende”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte