Politica di Nathalie Grange |

Ultima modifica: 24 Maggio 2010 0:00

A Pont-Saint-Martin vince nettamente l’Union e si riconferma Guido Yeuillaz

Pont-Saint-Martin - La lista "Autonomie Communale", che candidava Guido Yeuillaz e Marco Sucquet a vice-sindaco, ha ottenuto il 65,5% dei voti, contro il 34,5% della lista civica autonomista e progressista che candidava Cleta Yeuillaz e Augusto Beuchod.

Guido Yeuillaz- Pont-Saint-Martin

"Scusi, ma qui c'è grande agitazione per la vittoria": il riconfermato sindaco di Pont-Saint-Martin Guido Yeuillaz non nasconde l'emozione e la soddisfazione per il successo, ma si ferma subito ad analizzare un dato: "Dovremo analizzare con calma il dato dell'astensionismo, che nonostante le due liste è aumentato di quasi otto punti".

La lista "Autonomie Communale", che candidava, oltre a Guido Yeuillaz, Marco Sucquet a vice-sindaco, ha ottenuto il 65,5% dei voti, contro il 34,5% di "Insieme per Pont-Saint-Martin", lista civica autonomista e progressista che candidava Cleta Yeuillaz e Augusto Beuchod.

"E' comunque un buon risultato – continua Yeuillaz – molto netto e gratificante, che dimostra che la popolazione di Pont-Saint-Martin valuta positivamente il lavoro svolto dalla nostra amministrazione in questi anni". Tra i consiglieri eletti, anche il direttore del settimanale "La Vallée notizie" Walter Barbero. "Ci metteremo al lavoro già in settimana per individuare i membri della nuova Giunta, pronti per adempiere i primi impegni amministrativi e convocare il primo Consiglio, per la proclamazione degli eletti".

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>