Alpe, Uvp e lista Tsipras vicini all’accordo per le Comunali ad Aosta

"Quella di eri è stata la prima volta che i tre gruppi si incontravano insieme", spiega il Presidente di Alpe, Bruno Chaussod. "Abbiamo un grande obiettivo comune che è portare un vero cambiamento ad Aosta".
Politica

Si profila uno scontro tra due macro coalizioni (con l’incognita Lega Nord e Movimento 5 Stelle che pur non avendo speranze di vittoria potrebbero riservare qualche sopresa), in vista delle elezioni comunali ad Aosta, in programma il prossimo 10 maggio come nel resto della regione. Da una parte la squadra che sarà schierata da Uv-Stella Alpina-Pd e che ha già trovato il suo "capitano" in Fulvio Centoz, candidato alla poltrona di sindaco, e dall’altra quella in fase di costruzione tra Alpe, Uvp e L’Altra Valle d’Aosta (lista Tsipras), che ieri sera si sono incontrati per iniziare a lavorare su un possibile accordo.

"Quella di eri è stata la prima volta che i tre gruppi si incontravano insieme", spiega il Presidente di Alpe, Bruno Chaussod. "Abbiamo un grande obiettivo comune che è portare un vero cambiamento ad Aosta, città che deve ritrovare una sua dignità smettendo di essere un’appendice della Regione, attraverso una trasformazione vera". Sulla stessa lunghezza d’onda Alessia Favre, Presidente dell’Uvp. "A’ la une c’erano aspetti politici ma anche programmatici: c’è voglia di condividere un percorso e cercare una vera discontinuità rispetto al passato". Leggermente più cauto Andrea Padovani, portavoce de L’Altra Valle d’Aosta. "L’incontro è stato positivo, anche se è prematuro parlare di accordo. Ci siamo scambiati le tre bozze di programma eleborate dai gruppi e ci siamo dati qualche giorno di tempo per analizzarle". L’appuntamento è fissato per lunedì sera, quando le tre forze si incontreranno di nuovo anche per parlare dei candidati, sui quali il ragionamento è ancora in corso. "Cerchiamo delle persone che possano essere rappresentative non solo di tutta la coalizione ma della città intera", conclude Chaussod.

In ogni caso, al di là delle dichiarazioni di facciata i rumors continuano e tra i candidati sindaco rimangono stabili le quotazioni di Massimo Lévêque mentre salgono quelle dell’ex sovrintendente agli studi, Patrizia Bongiovanni

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica