Cresce il trasferimento di risorse agli enti locali

I trasferimenti agli enti locali sono passati nel bilancio di previsione regionale 2009 dai 211.217.374 del 2008 ai 227.217.963 del 2009 con una differenza di disponibilità di poco superiore ai 16.000.000 di euro.
Elso Gerandin
Politica

Aumentano i trasferimenti per gli enti locali nel bilancio di previsione regionale.
L’Assessore alle Finanze, Claudio Lavoyer e il Presidente della Regione, Augusto Rollandin, hanno presentato martedì 18 novembre scorso all’Assemblea del Consiglio permanente degli Enti locali il documento.

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente del Cpel, Elso GerandinAl di la dell'aumento delle risorse, che permetterà di mantenere alto il livello qualitativo dei servizi offerti dai Comuni e dalle Comunità montane alla cittadinanza, l'Assemblea ha valutato molto positivamente il metodo adottato dalla Giunta regionale nella determinazione  delle risorse di finanza locale e nelle modalità di ripartizione delle stesse; un metodo caratterizzato da un forte livello di collaborazione fra Amministrazione regionale e Consiglio Permanente che contraddistingue il nostro sistema delle Autonomie”.

I trasferimenti agli enti locali sono passati dai 211.217.374 del 2008 ai 227.217.963 del 2009 con una differenza di disponibilità di poco superiore ai 16.000.000 di euro. La spesa prevista per il 2009 registra, escluse le partite di giro, un incremento rispetto al 2008 del 7,5%.

Inoltre le risorse per i Comuni senza vincolo di destinazione sono aumentate del 3% e si attestano, insieme ai traferimenti alle Comunità Montane, ad un valore poco superiore ai 127.500.000. La crescita rispetto al 2008 è di euro 3.494.363,00.

Per il Presidente della Regione Rollandin che ha prospettato per il futuro un ulteriore passaggio di funzioni ai Comuni “questo aumento delle risorse a disposizione degli enti locali è un segno di fiducia e di responsabilizzazione. In un periodo come questo di crisi assume un peso importante in quanto è necessario gestire al meglio le risorse a disposizione.”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte