Crisi a Valtournenche: “Insanabile frattura”, pronta la mozione di sfiducia alla Sindaca Camaschella

Così – in una nota – sette consiglieri di maggioranza del Consiglio comunale di Valtournenche definiscono i rapporti con la Sindaca Deborah Camaschella dopo le polemiche degli scorsi giorni.
Debora Camaschella
Politica

Una “insanabile frattura”, così – in una nota – sette consiglieri di maggioranza del Consiglio comunale di Valtournenche definiscono i rapporti con la Sindaca Deborah Camaschella dopo le polemiche degli scorsi giorni.

Camaschella che, scrive il Vicesindaco Giuseppe Maquignaz assieme ai consiglieri  Marie-Sol Brunodet, Domenico Chatillard, Massimo Chatrian, Gianni Giuseppe Odisio, Sara Perucchione e Erik Windeler, prima della riunione di maggioranza avvenuta il 3 novembre scorso “aveva già diffuso un comunicato, tramite gli organi di stampa, contenente notizie non vere, riguardanti una Sua impropria destituzione, inducendo l’opinione pubblica a vedere in lei la vittima di una congiura di palazzo”.

Nessuna congiura, spiegano i consiglieri ormai in scontro aperto con Camaschella, ma “soltanto un’evidente incompatibilità dovuta a due anni di contrasti e malumori, a volte malcelati, tra la Sindaca e la sua Giunta e una parte del Consiglio” con la Sindaca che “ha sempre considerato il resto della Giunta come qualcosa fuori da sé, un fardello inutile ed ingombrante, fastidioso e sgradevole, al punto da arrivare a minacciare la revoca delle deleghe agli Assessori, durante una delle discussioni sul Bilancio, se questi non avessero condiviso le sue opinioni e decisioni”.

Motivazioni che fanno pendere su Camaschella la mozione di sfiducia: “In data 7 Novembre – chiude la nota – abbiamo presentato la mozione di sfiducia nei confronti della Sindaca, che sarà discussa  nella sua sede naturale, il Consiglio Comunale, e non sulle pagine dei giornali o in televisione; in tale sede illustreremo le nostre ragioni e i motivi che ci hanno indotti a questa presa di posizione, sofferta, ma inevitabile”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte