Elezioni Aosta, Carpinello e Manazzale candidati sindaco e vice per l’Altra Valle d’Aosta

L'annuncio questa mattina nel corso di una conferenza stampa. Riqualificazione del patrimonio urbano, miglioramento del verde cittadino e della raccolta dei rifiuti e una maggior attenzione alla partecipazione i punti del programma sottolineati dai due.
Politica

Alle elezioni amministrative del 10 maggio prossimo saranno Carola Carpinello e Valter Manazzale i candidati rispettivamente a sindaco e vice sindaco della città di Aosta per la lista L’Altra Valle d’Aosta, Sinistra per la città. L’annuncio è stato dato questa mattina, venerdì 3 aprile, nel corso di una conferenza stampa in cui il movimento ha presentato in sintesi alcuni punti del suo programma.

"La nostra proposta va nella direzione del cambiamento – ha sottolineato Andrea Padovani in apertura – che non è lo stesso cambiamento millantato da una coalizione, (leggasi quella composta da Uv, Partito democratico e Stella Alpina), che propone una lista con i due terzi dei candidati dell’amministrazione uscente".

Carola Carpinello è una consulente finanziaria, laureata in economia aziendale e attivista di Valle virtuosa. Valter Manazzale è un dipendente pubblico, impegnato nel sindacato. Ha alle spalle un’esperienza da consigliere comunale nelle fila di Rifondazione comunistra. 

"Vogliamo cambiare il volto della città e renderla più partecipata e libera" ha esordito Carola Carpinello sottolinendo la necessità di puntare sulla riqualificazione del patrimonio urbano, con un occhio di attenzione alle palestre definite "un vero disatro" e sul miglioramento della raccolta dei rifiuti per cui "la nuova strada intrapresa dal Comune a partire dal 1° giugno non ci convince, è un passo indietro".

Manazzale ha invece sottolineato la necessità di migliorare il verde pubblico e ha sollevato dubbi e interrogativi sul progetto della nuova università ancora poco definito nei contenuti.

I due candidati hanno speso anche alcune parole a favore della partecipazione dei cittadini e delle organizzazioni annunciando di voler ascoltare i comitati di quartiere "non solo in occasioni di feste e sagre" e di voler consultare di più la cittadinanza sul bilancio e sul futuro della città.

Tra i punti che saranno inseriti nel programma di L’Altra Valle d’Aosta – Sinistra per la città anche il riconoscimento delle unioni civili per le persone dello stesso sesso e l’istituzione di un registro per il testamento biologico. 

La lista raccoglierà le firme per presentarsi alle elezioni amministrative domani, sabato 4 aprile, dalle 16.30 alle 19 in Via Aubert all’angolo con la biblioteca regionale, il 7, 8 e il 9 aprile, nello stesso orario, ma in Place des Franchises.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica