Politica

Ultima modifica: 18 Marzo 2013 0:00

Elezioni regionali, Pd e Alpe verso l’alleanza con l’Uvp

Aosta - Nel frattempo sul fronte opposto l'alleanza fra le tre forze autonomiste non sembra più cosi scontata. Sergio Ferrero della Lega Nord spiega: "La Lega alle regionali ci sarà ma non con una propria lista."

Raimondo Donzel, Chantal Certan

L’alleanza autonomista, democratica e progressista sarà di nuovo in campo per le elezioni regionali ma, accanto ad Alpe e Pd, potrebbe essere dei giochi anche l’Uvp.  La decisione è arrivata nel pomeriggio di oggi dalla riunione fra i movimenti.

"Si riconferma – si legge in una nota –  la validità della Alleanza autonomista, democratica e progressista e del metodo che ha adottato in questi anni. Un metodo che ha favorito il confronto e l’incontro fra sensibilità politiche differenti, ma tutte aventi come priorità il cambiamento per la Valle d’Aosta." Due saranno quindi le liste in campo per l’alleanza che, continua la nota, "apre il confronto sui contenuti con l’UVP, per rafforzare e concretizzare una coalizione in grado di vincere le elezioni e dare una valida alternativa di governo ai cittadini."

Un confronto con l’Uvp potrebbe esserci già nei prossimi giorni per arrivare entro la fine della settimana a definire l’alleanza per l’appuntamento del 26 maggio.

Nel frattempo sul fronte opposto l’alleanza fra le tre forze autonomiste non sembra più cosi scontata. A guardare alla finestra è la Lega Nord che con il suo segretario, Sergio Ferrero, spiega: "La Lega Nord alle regionali ci sarà ma non con una propria lista”. Sergio Ferrero segretario della Lega Nord valdostana non vuole ancora svelare il percorso che si sta delineando in questo ore. “Il nostro riferimento rimangono le forze regionaliste, abbiamo un pour parler con la Stella Alpina ma non abbiamo ancora deciso nulla” . Ferrero guarda in particolare a quanto accadrà sul piano nazionale. “La decisione di Marguerettaz di aderire al Gruppo della Lega è molto valida e mi auguro che vada in porto nelle prossime ore”.

 

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>