I nuovi Amici della Valle d’Aosta sono Alessandro Barbero e Giuseppe De Rita

Gli Chevaliers de l’Autonomie sono invece l'alpinista Abele Blanc e il canonico Francis Darbellay. La consegna delle onorificenze il 3 marzo alle 17 a Palazzo regionale. Dalle 18.30 inaugurazione dello Splendor con concerto dei dARI e di Francesco Renga.
Giuseppe De Rita
Politica

Lo storico Alessandro Barbero e il sociologico, ex presidente del Cnel e ex segretario del Censis, Giuseppe De Rita sono i nuovi amici della Valle d’Aosta. Ad annunciarlo è stato oggi in una conferenza stampa il Presidente della Regione, Augusto Rollandin, presentando, assieme al Presidente del Consiglio Valle, Emily Rini, le celebrazioni per il 67esimmo anniversario dell’Autonomia e il 65esimo anniversario dello Stato speciale che dall’anno scorso coincidono con la Festa della Valle d’Aosta.

Gli Chevaliers de l’Autonomie sono invece l’alpinista Abele Blanc e il canonico Francis Darbellay. La manifestazione si svolgerà alle 17 nel salone delle manifestazioni di Palazzo regionale ad Aosta. Alle 18.30 la festa si sposterà al Teatro Splendor che per la prima volta aprirà le porte al pubblico.

Il taglio del nastro sarà seguito da un concerto dell’ex Kimera, Davide Dugros, e dei dARI che saliranno sul palco assieme a Francesco Regna.

L’ingresso alla serata musicale, pur essendo gratuito, sarà consentito solo alle persone munite del tagliando di prenotazione, che potrà essere ritirato, fino a esaurimento dei posti disponibili, alla Cittadella dei Giovani, tutti i giorni, eccetto la domenica, a partire da mercoledì 27 febbraio, dalle ore 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

I possessori del tagliando dovranno presentarsi al Teatro il giorno del concerto entro le ore 19.15. Eventuali ulteriori posti resisi disponibili saranno messi a disposizione la sera stessa, a partire dalle 19.30.

Tra le iniziative collaterali alla Festa della Valle d’Aosta c’è la mostra "I volti dell’Autonomia-Les portraits de l’Autonomie" che verrà inaugurata il 2 marzo alle 18.30 alla Cittadella dei giovani di Aosta.

"Nel momento storico e delicato che stiamo attraversando – ha sottolineato Emily Rini – abbiamo rivolto la nostra attenzione ai giovani, con un progetto dai giovani e per i giovani".

L’iniziativa, organizzata dalla Presidenza della Regione, dal Consiglio Valle e dall’Assessorato dell’istruzione e cultura, rientra nell’ambito dei Rendez-vous citoyens, previsti dalla legge regionale 6/2006 quali azioni per la valorizzazione dell’Autonomia.

Il progetto è stato curato da una decina di giovani che da oggi inizieranno ad intervistare dei loro coetanei sul significato oggi dell’autonomia. Il video intervista cosi come le loro fotografie verranno esposte alla Cittadella dei giovani di Aosta e pubblicate sul sito internet www.voltidellautonomia.it. Il portale verrà integrato con alcuni social network – twitter, facebook e instagram – per incoraggiare il confronto e il dibattito tra i ragazzi.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni, eccetto la domenica, fino a sabato 9 marzo, dalle ore 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30.

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica