Il consiglio comunale approva l’accordo di programma per l’ampliamento dell’ospedale

Con 21 voti a favore, la maggioranza più il consigliere del Pdl Ettore Vièrin, e 7 voti contrari l'assemblea comunale ieri sera, martedì 13 ottobre, ha detto si al documento con cui saranno sbloccati i lavori all'Ospedale "Umberto Parini" di Aosta.
Gli studenti della 3C che hanno assistito al Consiglio comunale
Politica

"Sono peggio di noi", è il commento amaro dei ragazzini della 3C delle scuole medie Einaudi di Aosta, venuti anche nel pomeriggio per assistere ai lavori del Consiglio comunale, in quanto partecipanti al progetto "Il consiglio dei ragazzi". Alla ripresa dei lavori l'assemblea comunale si è subito impantanata, infatti, su cavilli procedurali e squisitezze burocratiche. Al centro del dibattito l'ampliamento dell'ospedale e la creazione di un presidio unico ospedaliero in viale Ginevra. I problemi tirati in ballo sono quelli di sempre. Viale Ginevra verrà chiuso o meno al traffico? Non si sa ancora con certezza.

I tecnici hanno mostrato le carte e illustrato alcuni aspetti dei prospetti. Agli attuali 360 posti letto se ne aggiungeranno altri 140. Allo stato attuale sono 360 gli utenti che arrivano ogni giorno al Parini, più 500 addetti, in tutto circa 860 persone. Il grande afflusso rende indispensabile la realizzazione di un parcheggio. Ed è proprio la viabilità ad aver tenuto banco per tutto il pomeriggio.

I partiti di opposizione hanno poi presentato nove emandamenti e tre mozioni. Tutti tranne Ettore Viérin del Pdl, che ha spiegato "ormai faccio l'opposizione all'opposizione". "Il che – è stata la risposta di Titti Forcellati (Verdi), vuol dire che fa la maggioranza". I nove emendamenti dell'opposizione sono stati tutti bocciati. Verso le 20 la paura era che non si riuscisse ad arrivare al dunque entro la serata, in realtà Carlo Ferina (Uv) l'aveva pronosticato molto prima, appena dopo la ripresa pomeridiana. "Ci permetterete – ha detto rivolgendosi all'opposizione – di votare l'accordo di programma. Se sì ve ne siamo grati, se no non c'è problema, ma ditelo subito, così non stiamo qui a perdere tempo". Alla fine la votazione c'è stata, alle 22 passate, e l'accordo di programma è stato approvato, con il voto positivo anche di Viérin, consigliere di minoranza.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte