Legge impugnata, Borghezio presenta un’interrogazione alla Commissione Ue

Borghezio ha denunciato alla Commissione europea la "pretestuosa ingerenza il Governo centrale di Roma, sovrapponendosi illegittimamente ad una legge regionale che recepisce la volontà espressa dalla comunità valdostana".
Mario Borghezio
Politica

L’impugnativa da parte dello Stato della legge regionale in materia di rifiuti, approvata con il referendum del 18 novembre scorso, arriva in Commissione europea. Il deputato della Lega Nord, Mario Borghezio denunciando la "pretestuosa ingerenza il Governo centrale di Roma, sovrapponendosi illegittimamente ad una legge regionale che recepisce la volontà espressa dalla comunità valdostana in tema di tutela della salute", ha rivolto un’interrogazione suppletiva, nella quale chiede alla Commissione europea di verificare se l’Italia ha dato piena e concreta attuazione alla direttiva europea sui rifiuti.

"Per fortuna – sottolinea in una nota Borghezio – in Valle d’Aosta c’è una Lega Nord combattiva, che ha avuto il coraggio di alzare la bandiera dell’autonomia, della libertà e dei sacrosanti diritti di autonomia del popolo valdostano".

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica