L’ex cinema Splendor sarà pronto per la fine del 2011. Più di 10 anni di lavori costati 15 milioni

Dopo un ricorso al Tar, solo a maggio 2010 si è potuto aggiudicare definitivamente la gara alla società “Decima Italia srl”. La ristrutturazione è costata 11,6milioni di euro a cui si sommano per allestimenti e collaudi altri 3,5.
Il progetto
Politica

L’ex cinema Splendor, ossia il futuro teatro che la città aspetta da almeno una decina d’anni, potrebbe finalmente essere aperto alla fine del 2011. E’ quanto ha promesso l’assessore alle Opere pubbliche, Marco Viérin, rispondendo ad una interpellanza dell’Alpe.

“I lavori principali sono stati conclusi a maggio 2009” ha detto Viérin. Ma dopo quella data è stato necessario bandire l’appalto per l’allestimento della sala, della torre scenica, del palco, degli impianti luci e suono, e degli arredi. Nel corso della gara una delle ditte è stata esclusa e ha presentato ricorso al Tar. E solo a maggio 2010, secondo l’assessore, si è potuto aggiudicare definitivamente la gara alla società “Decima Italia srl”. Entro la fine del mese di gennaio prossimo dovrebbe arrivare anche la progettazione definitiva, poi ci sarà tempo sei mesi per realizzare i lavori. I collaudi, infine, dovrebbero terminare con la fine dell’anno prossimo.

Un annuncio “terribile” per Alberto Bertin di Alpe che in Consiglio regionale ha sollevato la questione: “Ci siamo bruciati anche la prossima Saison culturelle 2011-2012! Gli annunci dell’apertura della struttura sono stati ripetuti e periodici nel tempo: già per il 2008 se ne annunciava l’utilizzo”.

Ma veniamo ai costi. Secondo Marco Viérin la ristrutturazione dello Splendor è costata 11milioni 670mila euro. Una cifra a cui bisogna sommare la spesa per gli allestimenti e per gli arredi, la progettazione, i collaudi e gli oneri riflessi, valutati in 3.504.000 euro.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica