Pd su disegno di legge Rta “vista rilevanza del provvedimento, era necessario un maggior confronto”

In una nota il Partito democratico spiega l'astensione dal voto dei suoi rappresentanti nella commissione congiunta che nei giorni scorsi ha approvato il disegno di legge “Disposizioni urgenti in materia di strutture, imprese e operatori turistici”
Politica

"La rigidità della maggioranza nel non consentire un confronto più approfondito rende improponibile una votazione su testi legislativi che vengono emendati al momento del voto da parte del governo regionale, esautorando di fatto il ruolo legislativo del Consiglio regionale.". Così in una nota il Partito democratico spiega l'astensione dal voto dei suoi rappresentanti nella commissione congiunta che nei giorni scorsi ha approvato il disegno di legge “Disposizioni urgenti in materia di strutture, imprese e operatori turistici”

Il Pd chiedeva in particolare che potesse essere nuovamente audita l'Adava. "Vista la rilevanza del provvedimento, che ha coinvolto due Commissioni – continua la nota –  si riteneva opportuno da parte del PD un ulteriore approfondimento, dato che era unanimemente condiviso il fatto che il Disegno di legge avesse importanti ricadute sul comparto turistico valdostano."

"Riteniamo – conclude la nota –  che l’urgenza non sia sempre un criterio significativo nel valutare la bontà di un atto legislativo; anzi, in questo caso sicuramente la fretta non consente di trovare quelle soluzioni che avrebbero potuto conciliare le necessità di continuare a sostenere gli operatori turistici, che profondono impegno, energie e finanziamenti nelle strutture alberghiere, con quelle di coloro che ritengono necessario evolvere la loro struttura in RTA."

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte