Rinviata l’elezione del Presidente della Consulta per le dimissioni di una componente l’assemblea

Ieri infatti, una componente eletta dall’assemblea regionale ha comunicato l’impossibilità di accettare la nomina per motivi di carattere personale. Un'altra del Cpel non è candidata e quindi dal 24 maggio non siederà più nell'organismo.
Politica

Per conoscere il nome e il volto della nuova Presidente della Consulta regionale per le pari opportunità bisognerà attendere, almeno fino alle elezioni amministrative del 23 maggio prossimo. Infatti la riunione di oggi dei componenti dell'organismo ha deciso di rinviare l'elezione per il venir meno del numero sufficiente alla nomina. Ieri infatti, ha comunicato all'assemblea il Presidente del consiglio regionale Alberto Cerise, una componente eletta dall’assemblea regionale ha comunicato l’impossibilità di accettare la nomina per motivi di carattere personale.

Inoltre una delle componenti designate dal Consiglio permanente degli enti locali non è candidata alle prossime elezioni amministrative del 23 maggio e quindi dal 24 maggio prossimo non siederà più nella Consulta. 

"La Presidenza del Consiglio ricorda – in una nota –  che, fino alla data di insediamento della nuova Consulta per le pari opportunità, la Consulta regionale per la condizione femminile in carica continuerà a svolgere le sue funzioni."

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica