Stop agli straordinari e per le manifestazioni i vigili si “affittano”

Approvata questa mattina in giunta comunale una delibera che definisce i costi per i servizi aggiuntivi che la Polizia Locale può fornire a terzi, non più gratuitamente ma dietro pagamento orario. Centoz: "Logica di contenimento costi e straordinari".
Politica

Dopo gli ‘Eroi in vendita’ – gli ‘Heroes for Hire’ di marvelliana memoria – ecco arrivare i ‘Vigili in affitto’.
Questa volta non si tratta di una storia a fumetti ma di qualcosa di più pragmatico, obbligato dalla logica stringente di riduzione dei costi degli straordinari che il Comune di Aosta ha già applicato nei confronti dei suoi dipendenti con la riorganizzazione degli orari di lavoro partita il 1° marzo.

La delibera approvata questa mattina dalla giunta comunale, infatti, va esattamente in questa direzione: “L’ottica – spiega il Sindaco Fulvio Centoz – è quella del contenimento delle spese e degli straordinari, motivazioni legate al bilancio. Per questo abbiamo ritenuto corretto che la Polizia Locale, tolte le manifestazioni istituzionali, possa effettuare prestazioni speciali su richiesta di soggetti terzi, dietro pagamento di un corrispettivo orario per il servizio reso”. Il 50% delle risorse ricavate, infatti, entreranno direttamente nei capitoli di bilancio del Capoluogo.

Le richieste di questi servizi – si legge in delibera – sono sempre più frequenti e obbligano i vigili a ricorrere agli straordinari, che inevitabilmente gravano sulle casse del Comune, che corre ai ripari. Restano fuori tariffa gli appuntamenti istituzionali (eventi organizzati o patrocinati dall’Amministrazione Comunale o che ne prevedano la diretta partecipazione, manifestazioni promosse da gruppi politici, organizzazioni sindacali o di categoria, Feste patronali, manifestazioni religiose, cerimonie funebri ed eventi sportivi di rilevante interesse pubblico come ad esempio il Giro d’Italia o il Giro della Valle d’Aosta) diventeranno a pagamento invece i servizi prestati in occasione di spettacoli, manifestazioni, eventi sportivi, scorte a veicoli eccezionali, riprese cine-televisive, attività culturali, ricreative o imprenditoriali come traslochi, cantieri edili o stradali.

Ovviamente non può mancare il listino prezzi, il ‘menù’ dei vigili. La tariffa oraria allegata in delibera recita che, nei giorni feriali dal lunedì al sabato dalle 6.00 alle 22.00, la richiesta di Sottufficiali o Ufficiali ammonterà a 35 euro, 30 per gli agenti. La domenica ed i festivi infrasettimanali dalle 22.00 alle 6.00 il prezzo sale a 40 euro per Sottoufficiali e Ufficiali e 35 per gli agenti semplici, mentre la notturna durante le festività (sempre dalle 22.00 alle 6.00) i costi saliranno a 45 euro per i vigili graduati e 40 per gli agenti. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica